Airc, stasera si conclude la “Giornata Nazionale per la ricerca sul cancro”

Si conclude oggi con la XIII edizione della Giornata per la Ricerca sul Cancro la settimana dedicata alla raccolta fondi organizzata dall‘AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro). La manifestazione ha il duplice scopo di sensibilizzare il Paese attraverso la diffusione dei risultati ottenuti dalla ricerca oncologica e dei prossimi obiettivi nonchè assicurare attraverso la raccolta di donazioni, nuovi fondi ai ricercatori italiani.

Nell’immagine scelta per presentare la Giornata, la luce che illumina la parola “CURABILE” rappresenta l’estrema sintesi del principio razionale alla base della ricerca scientifica e vuole anche sottolineare la speranza di rendere il cancro da “incurabile” a sempre più curabile. L’obiettivo è di mettere le due lettere “IN” inombra.

La lunga partita contro il cancro continua in tutti i centri di ricerca del mondo, senza interruzioni nè intervalli, e l’AIRC da circa 40 anni fornisce un importante contributo nella lotta contro il cancro, sostenendo il 40 % del finanziamento totale del settore .

Questa Giornata arriva al termine di una settimana ricca di iniziative per incentivare le donazioni: incontri in tante città d’Italia,  appelli in trasmissioni televisive Rai e tramite i campioni della serie A, la raccolta di fondi tramite la grande distribuzione e infine quella fatta attraverso la pubblicizzazione dell’sms al 45508.

Anche il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel suo discorso tenuto venerdì al Quirinale in occasione della Giornata per la ricerca sul cancro si era congratulato per l’assiduità della raccolta fondi: «Malgrado il paese stia soffrendo di gravi fibrillazioni e incertezze politiche e istituzionali, ci conforta e ci dà fiducia il fatto che fondazioni e associazioni (come Airc e Firc, ndr), studiosi, ricercatori e in special modo i giovani, operatori della sanità a ogni livello e anche in divisa di ministro portino avanti con fermezza e con continuità la loro missione».

Fino al 18 novembre si potrà inviare un sms da 2 euro al numero 45508 (per i clienti TIM, Vodafone, Wind, 3 e Telecom Italia) o chiamare sempre il numero 45508 da telefono fisso per donare 5 o 10 euro.

Per donazioni con carta di credito sarà attivo il numero verde 800 350 350.

Adriana Ruggeri