Inter-Brescia, la chiosa di Benitez a fine gara: “C’è stata imprecisione ed anche tanta sfortuna”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:02

A fine gara la gente di San Siro si è guardata in faccia e si è chiesta: dov’è finita l’Inter invincibile dello scorso anno? Se lo sarà chiesto anche Benitez, che di sicuro ha mandato anche qualche impropero in lingua spagnola alla dea bendata. La sua Inter non ha solamente pareggiato in casa contro un Brescia ordinato e ben messo in campo, ma ha anche perso altri 3 pezzi da novanta per colpa degli infortuni: ieri è infatti toccato a Maicon, Sneijder e Samuel andarsi a sedere in infermeria.

BENITEZ: “TROPPA SFORTUNA OGGI” – In zona mista Benitez ha voluto parlare poco della gara e tanto invece degli infortuni, che stanno falcidiando la sua Inter. Dopo Mariga, Muntari, Stankovic, Thiago Motta, Cambiasso e Julio Cesar si sono fermati ieri anche Maicon, Samuel e Sneijder. Defezioni che Benitez ha apostrofato come “Gravi e sfortunate“. Della partita giocata contro il Brescia l’ex-tecnico del Liverpool ha invece detto che “La squadra ha fatto bene nel primo tempo, provandoci con tanti tiri in porta; quando il Brescia è andato in gol tutto è diventato difficile; abbiamo iniziato così ad avere fretta, ed è mancata la precisione e la fortuna; alla fine abbiamo dovuto utilizzare una squadra offensiva e l’abbiamo fatto; quando torneremo al top della condizione? Oggi siamo stanchi, vediamo dal prossimo allenamento“.

DIAMANTI: “ANCHE ETO’O HA AMMESSO CHE NON ERA RIGORE” – Tra le Rondinelle ieri sera si respirava invece un pò di rammarico. Da San Siro infatti si poteva uscire con una storica vittoria, ed invece è arrivato un pari, che è stato anche il primo di questa stagione. Un pari che è arrivato dopo un rigore dubbio, che ha fatto arrabbiare moltissimo Iachini ed i suoi ragazzi. Per il tecnico delle Rondinelle il penalty “Non c’era; è un peccato pareggiare così, perchè la squadra ha fatto un’ottima gara, visto che ha tenuto bene il campo; abbiamo infatti concesso all’Inter solo dei tiri dalla distanza, sui quali siamo stati bravi a ripartire“. Anche il trequartista del Brescia Diamanti è rimasto deluso per il rigore concesso all’Inter, che ha permesso ai Nerazzurri di pareggiare. “Anche Eto’o mi ha detto che il rigore non c’era– ha dichiarato l’ex-giocatore del Livorno a fine gara –Lui mi ha infatti spiegato di aver messo il piede sul pallone, scivolandoci sopra. E’ un peccato, anche perchè gli avevo detto di avvisare l’arbitro, visto che è un campione e visto anche che a loro non cambiava niente, mentre a noi ci avrebbe cambiato la vita“.

Simone Lo Iacono

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!