Imprenditore scomparso, forse sua l’auto trovata in un lago

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:10

Un’auto è stata vista adagiata sul fondo di un piccolo lago a Sambuca Pistoiese (Pistoia). Si pensa che possa essere quella di Carlo Generali, l’imprenditore 71enne scomparso nella notte tra mercoledì e giovedì. Ulteriori ricerche potranno confermare l’ipotesi.

In un primo momento un cittadino ha segnalato ai carabinieri che lungo la Porrettana, la strada che costeggia il lago, il guard rail riportava evidenti segni di un impatto. Successivamente, una volta allertate le forze dell’ordine, si è scoperto che nel dirupo sottostante si trovavano alcuni pezzi di una Porsche Cayenne Bianca, proprio l’auto che Generali stava guidando la notte della scomparsa. Infine, una ricerca notturna ha scoperto l’esistenza di un’auto sul fondale del lago.

Sul posto sono intervenuti gli investigatori della squadra mobile, i carabinieri, i sommozzatori e i vigili del fuoco. L’auto è stata individuata tramite un ecoscandaglio. Si trova in un invaso d’acqua piuttosto ampio situato sul fondo di una scarpata. Si tratterebbe proprio dell’auto di Generali. Stesso colore e, molto probabilmente, stesso modello. Il lavoro dei sommozzatori e delle altre unità aiuterà a identificarla con più precisione.

Carlo Generali è titolare del marchio di abbigliamento ‘Carla G’, dal nome dedicato alla figlia, e di una azienda tessile che si trova a Vergato. Nella serata di mercoledì si era recato a Prato per una cena e poi si era avviato verso la propria abitazione di Tiosa di Castello di Serravalle con la sua Cayenne. L’ultimo contatto col suo cellulare è avvenuto al confine tra la provincia di Pistoia e quella di Bologna, sulla Porrettana. In un primo tempo i familiari, sporgendo denuncia, avevano pensato ad un sequestro. Forse in giornata si saprà con certezza se l’auto finita nel piccolo lago è davvero la sua.

Gianluca Bartalucci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!