Caso Scazzi: per Sabrina slitta l’udienza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:54

L’ udienza del Tribunale del Riesame di Taranto, durante la quale si discuterà la richiesta di scarcerazione che avanzeranno i legali di Sabrina Misseri, è stata rinviata al prossimo giovedì 11 novembre. Al momento, dunque, Sabrina resta in carcere, indagata ancora per sequestro di persona e omicidio.

I legali della vetiduenne di Avetrana, Vito Russo ed Emilia Velletri, proprio ieri avevano dichiarato che oltre a chiedere la scarcerazione della loro assistita presenteranno al Tribunale ben cinque prove che dimostrerebbero l’ estraneità di Sabrina al delitto della cugina Sarah Scazzi.

L’ udienza, stamane, è stata velocissima. Il Tribunale del Riesame di Taranto era presieduto da de Tommasi, a latere Di Michele e Ariola; Pietro Argentino, procuratore aggiunto, e il sostituto Mariano Buccoliero hanno raggiunto l’ aula C del primo piano del Palazzo di Giustizia. Buccoliero ha presentato i due volumi contenenti l’ interrogatorio di Michele Misseri, in tutto 500 pagine; il magistrato ha anche depositato alcuni verbali di sommarie informazioni rese da persone informate sui fatti.

Emilia Velletri e Vito Russo, avvocati di Sabrina Misseri, erano pronti per enunciare al presidente del Tribunale del riesame i termini della difesa. Oggi, però, non si è concluso nulla: dopo pochi minuti di colloquio, la decisione di rinviare tutto a giovedì 11.

Cosima Serrano, moglie di Michele e madre di Sabrina, ha dichiarato di aver avuto un malore nella notte; tuttavia, il procuratore aggiunto Pietro Argentino, poco convinto, ha disposto l’accompagnamento coatto della donna da parte dei carabinieri alla procura della Repubblica di Taranto.
La donna, che aveva promesso nuove rivelazioni dopo il primo incontro di ieri con il marito a più di un mese dalla sua incarcerazione, sarà dunque ascoltata comunque dai magistrati. Cosima Serrano, dopo il malore della notte, era stata raggiunta dal medico di famiglia che aveva disposto il riposo, ma è stata portata ugualmente in procura.

Angela Liuzzi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!