Morgan torna in Rai dopo l’esilio

Clamoroso ritorno a mamma Rai da parte dell’esiliato, tra tante polemiche, Morgan.

Prima come ospite a X Factor e poi con un programma tutto suo l’ex cantante dei Bluvertigo si gode la sua rivincita.

Escluso da Sanremo dopo aver ammesso di aver fumato coca e fatto un uso “terapeutico” di sostanze stupefacenti, il cantante sarà questa sera al reality musicale di Raidue per accompagnare con il piano i cinque concorrenti rimasti in gara.

“Come vedete, sono tornato, non abbiate nessun tipo di aspettativa”, è stato il commento di Morgan.

“Ho la sensazione che ci sarà qualche bella sorpresa. Scintille? Con Morgan è facile che ci siano”, quello di Claudia Mori, chiamata anch’essa alla rimpatriata degli ex giudici delle edizioni passate prevista stasera.

Ma il ritorno ad X Factor è soltanto un’anteprima di quello definitivo in Rai: in un’intervista a Tv Sorrisi e Canzoni, in edicola domani, l’artista ha annunciato, infatti, il suo programma che inizierà a fine novembre sempre su Raidue, Decadenza.

”Sara’ un programma di musica e cultura generale. Io faccio l’uomo dell’applicazione, l’icona. Un programma pop e giovanilista”.

”Il direttore di Raidue Massimo Liofredi non aveva intenzione di lasciarmi a casa” e ”nelle altre reti mi volevano tutti. Victoria Cabello, Mtv, persino le Iene!”.

Morgan, ospite fisso a Le invasioni barbariche su La7, non vuol più sentir parlare delle sue dichiarazioni sull’uso spropositato di coca del passato:

”Vorrei superarla – ha detto – non può essere la costante. Non e’ interessante, e’ una seccatura. Gli amici veri sono stati Celentano e Claudia Mori, Simona Ventura, Liofredi, Fossati, quelli che mi offrono delle possibilità e mi difendono di fronte a un mondo pecoronico”.

E su Sanremo ”Come cantante? No non ci penso più, quel Morgan e’ passato, e’ morto, l’hanno ucciso. Ci penso come direttore artistico!”.

Le buone notizie per lo showman non sembrano terminare: Asia Argento, che lo scorso febbraio ha ottenuto l’affidamento esclusivo della figlia avuta con il cantante, potrebbe rinunciare alla richiesta di cancellazione della potestà genitoriale per Morgan.

Il giudice del Tribunale dei Minori Debora Tripiccione starebbe cercando una mediazione già per la prossima udienza del 15 dicembre.

A patto che Morgan darà alla madre di sua figlia il permesso di portare all’estero la piccola.

Sembra che l’impossibilità di espatriare insieme con la figlia sia costata all’attrice troppe opportunità di lavoro fuori dall’Italia.

Marco Notari