Harry Potter: arriva l’ultimo capitolo, attori finalmente liberi

Uscirà giovedì in anteprima a Londra l’ultimo capitolo della Saga di Harry Potter , “I doni della morte”. Sono passati tredici anni da quando abbiamo sentito nominare per la prima volta il piccolo maghetto nato dalla penna di  J.K.Rowling. E ora? E’ tempo di mettere la parola fine alle storie dell’universo di Hogwart e finalmente gli attori potranno andare in vacanza dopo un tour de force durato anni.

Sarà questo l’ultimo film che vedremo nelle sale cinematografiche dal 19 novembre ( anche se manca ancora un episodio perché questo è il primo). Gli attori hanno comunque finito le riprese e possono riprendersi in mano la loro vita. A luglio poi con l’uscita del secondo episodio potranno dimenticare questi dieci anni! Ma è stato poi così tanto traumatico dare un volto ai personaggi della saga? Sembrerebbe proprio di si… Se da un lato infatti attori come Emma Watson, Daniel Radcliffe e Rupert Grint sono dei piccoli miliardari, dall’altro hanno dovuto fare i conti che l’ombra dei personaggi che hanno a lungo interpretato. Inoltre hanno iniziato a recitare da quando erano piccoli e sono cresciuti insieme. E’ tempo però di mettere la parola fine e di ricominciare e di intraprendere ognuno la propria strada.

Parla ad esempio Emma Watson che ha dato una svolta alla sua vita dopo la fine delle riprese. Cosa ha fatto di così straordinario? Ha tagliato i capelli. Per contratto infatti per tutti questi anni ha dovuto tenere i capelli lunghi. Ora è libera di fare con la sua chioma quello che più le piace. Ecco le sue dichiarazioni: “Mi sento diversa. Con i capelli corti non puoi nasconderti. Mi sento più forte, più coraggiosa, anche nelle scelte che faccio”.

Pensare che gli attori della saga di Harry Potter hanno cos’ tanti soldi che potrebbero persino permettersi di non lavorare neppure un giorno! In effetti sono grati a chi gli ha dato la possibilità di avere tutta questa fama. Dall’autrice del libro alla gente che si è occupata della realizzazione dei film. E’ vero loro ci hanno messo la bravura e l’impegno ma senza gli “adulti” alle spalle non avrebbero tutto ciò che oggi hanno.

Filomena Procopio

?