Prossimamente al cinema: “L’ultimo esorcismo”

E’ attesa per venerdì 3 dicembre l’uscita, nella sale cinematografiche di tutta Italia, dell’horror “L’ultimo esorcismo” (titolo originale “The last exorcism”). La pellicola, diretta da Daniel Stamm, è interpretata da Patrick Fabian e Ashley Bell. Durata: 87 minuti.

Il reverendo Cotton Marcus è un sacerdote che ha da tempo perso la fede ma che continua a praticare esorcismi per denaro. Per chiudere in bellezza la sua carriera, accetta un ultimo caso. Si tratta di una ragazza di Ivanwood (Louisiana) di nome Nell. La giovane donna proviene da una famiglia di contadini fanatici religiosi e Marcus intende dimostrare l’inesistenza di Satana portando con sè una troupe televisiva. Arrivato sul luogo, però, si rende conto che la giovane Nell è davvero posseduta. Il problema maggiore a questo punto è salvare la vita della ragazza, del gruppo televisivo e la propria…

La pellicola è uscita negli Stati Uniti il 27 agosto scorso. Alla fine dell’estate aveva già sbancato al botteghino dimostrando che l’horror alla vecchia maniera non ha mai smesso di attrarre l’attenzione del grande pubblico. D’altra parte i recenti successi di “Paranormal activity”, “Rec” e, ancora prima, di “The blair witch project” ci hanno spiegato che non serve l’effetto speciale complesso per spaventare gli spettatori. E così, proprio come gli illustri predecessori, “L’ultimo esorcismo” si inserisce alla perfezione nel filone del documentario. Dunque ben venga la tecnologia 3D, ben venga l’effetto speciale sulla soglia del grottesco ma quello che deve supportare un horror coi fiocchi è la storia. E qui non manca di certo. Non solo: il film si colloca in quella scia piuttosto prolifica  che è il sottogenere delle possessioni diaboliche. Speriamo che segua le orme e il successo de “L’esorcista”, “The Omen” e “L’esorcismo di Emily Rose”. Solo per citarne alcuni.

Un’ultima cosa: la pellicola è prodotta da un esperto come Eli Roth (“Hostel”) ed è distribuita dalla Eagle Pictures.

Valentina Carapella