Eicma 2010: quando si dice aver voglia di stupire

Non solo moto e biciclette alla fiera del ciclo e motociclo che si è conclusa il week-end scorso a Milano.Dopo la photogallery “panoramica”  e quella dedicata agli amanti del fuoristrada a due ruote , ora è il momento di rimanere a bocca aperta.

Alcuni altri mezzi, molto appariscenti, si sono ritagliati un loro importante spazio tra gli stand. i Truck made in U.S.A. , ad esempio, non si sono fatti troppi problemi nel “sedersi” comodamente al caldo dei padiglioni, occupando decine e decine di metri, tutti meritati, tra l’altro

Non che però veicoli dalle dimensioni minori abbiano sfigurato, al contrario. E così, la breve rassegna fotografica in esclusiva ( alla quale si può accedere cliccando sulla scritta al di sotto dell’immagine)  coinvolge  quad, quad che semrano jeep, mezzi cingolati ( piccoli e medi), i già citati trucks, furgoni cassonati USA risalenti agli anni 40-50 appositamente riverniciati e sui quali è stata caricata un’ Harley, o chi per essa.

In passerella anche mastodontiche auto dell’era  Elvis, imponenti, brillanti, fiammeggianti addirittura si potrebbe dire. In un contesto nel quale le due ruoto l’hanno fatta indiscutibilmente da padrona ( e non avrebbe potuto essere altrimenti) un posto in prima fila è stato però riservato anche a veicoli che di ruote ne hanno molte di più, oppure non ne hanno proprio e appunto si muovono grazie ai cingoli. Buona visione.

A.S.