Pagelle Milan-Palermo: Ibra decisivo, bene anche Seedorf e Munoz

Il match di San Siro ha visto una partita piena di emozioni che avrebbe potuto essere ancora più spettacolare se non fosse stato per gli infortuni di campioni come Pato o Pastore. Tuttavia, la palma di migliore in campo se la guadagna Zlatan Ibrahimovic che si dimostra decisivo più che mai. Gol e assist per lui questa sera. Bene anche Seedorf e Thiago Silva nei rossoneri. Nel Palermo Munoz e Bacinovic sono degni di nota, mentre Miccoli e Maccarone non entrano quasi mai in partita.

Ecco le pagelle:

MILAN

Abbiati 6: Qualche ottimo intervento, ma si fa sorprendere in occasione del gol di Bacinovic.

Abate 6: Spinge meno di come ci ha abituati, ma difende con ordine.

Thiago Silva 7: Una sicurezza. Mai un tocco o un posizionamento sbagliato. Fondamentale per il Milan averlo così per tutta la stagione.

Yepes 6,5: Ottima la partita del colombiano che non fa rimpiangere Nesta. Roccioso negli interventi e accorto nei movimenti difensivi.

Antonini 6: Si spinge in avanti varie volte, creando superiorità e arrivando dalle retrovie rilancia spesso l’azione offensiva dei suoi.

Flamini 6: Partita d’interdizione classica quella del francese. Se prende continuità, arriveranno altre reti come quella di Bari.

Ambrosini 6,5: Il cuore del centrocampo rossonero. Tanta grinta, a volte in eccesso come in occasione del cartellino giallo.

Boateng 6,5: Sempre prezioso in fase offensiva, riesce anche a recuperare tanti palloni.

Seedorf 7: Quando la palla arriva a lui, si accende la lampadina dell’attacco rossonero. Vitale per innescare le punte. Pennella anche il corner che vale l’iniziale vantaggio.

Ibrahimovic 7,5: Quando si tratta di decidere le partite, pochi lo sanno fare come lui. Un rigore impeccabile e la volata sulla fascia che è culminata con la terza rete di Robinho.

Pato 7: Dopo il gol di Bari, altra bella realizzazione del giovane brasiliano. Purtroppo, la sfortuna e gli infortuni sembrano impedirgli di esplodere il suo talento.

Inzaghi sv: Entra per sostituire l’infortunato Pato, ma si fa male anche lui.

Robinho 6: Non impossibile il suo gol, ma si trova al posto giusto al momento giusto. Sbaglia il passaggio a Ibra che poteva valere il quarto gol.

Jankulovski sv

PALERMO

Sirigu 5,5: Sui gol non ha poi molto da fare. Per il resto è sempre concentrato.

Bovo 5: I primi due palloni spazzati via nei minuti iniziali, fanno già prevedere la partita nervosa che il centrale disputerà.

Munoz 6,5: Questo ragazzino di 19 anni dimostra carattere da vendere e lo fa in uno stadio che fino all’anno scorso si sognava. Contrasta, non si tira mai indietro e si fa vedere pure con inserimenti e colpi di testa. Paga alcuni errori di inesperienza, ma si intravede un grande difensore

Cassani 6: Spinge quando può e alle volte è l’uomo più pericoloso dei suoi.

Balzaretti 5,5: Non si getta in avanti come fa di solito, ma i giocatori che deve fronteggiare non sono mica bazzecole. Ha bisogno di tirare il fiato.

Bacinovic 6,5: Si inventa un gol caparbio e, visto che Pastore è in ombra, decide di provare lui ad accendere la luce. Non ha la classe dell’argentino, ma assomiglia molto a Pirlo.

Migliaccio 6: Nel primo tempo, recupera una grande quantità di palloni e di testa domina. Quando il Milan prende il sopravvento, paga dazio come tutta la squadra, ma il suo lo dà sempre.

Nocerino 5,5: Partita sottotono quella del mediano. Soffre troppo l’atletismo del centrocampo avversario.

Pastore 5,5: Peccato per l’infortunio perché poteva cambiare le sorti del suo Palermo. C’è da dire quando arrivava al limite dell’area, arrivavano quattro uomini a chiuderlo.

Ilicic 6,5: Ci ha provato come ha potuto, ma senza Pastore e contro il Milan non è affatto facile.

Pinilla 5: Non si mantiene sui livelli delle partite precedenti. Forse ha bisogno di rifiatare un po’.

Miccoli 5: Prestazione opaca. La voglia c’è, la condizione fisica dopo il lungo stop, ancora no.

Maccarone 4,5: Non pervenuto. Tocca pochissimi palloni.

Giuseppe Greco