Serie A, Cagliari-Napoli 0-1: Lavezzi-gol lancia in orbita i partenopei

 Il Napoli espugna il Sant’Elia di Cagliari, e respira aria di altissima classifica. La squadra di Mazzarri ha infatti vinto la gara di ieri sera grazie ad un gol di Lavezzi a tempo quasi scaduto. Il Napoli non ha giocato una brutta gara, cercando di mantenere in mano il pallino del gioco e di colpire il Cagliari quando ne ha avuto l’occasione. Un ottimo Agazzi ha però bloccato gli uomini di Mazzarri. Il Cagliari di Bisoli invece non ha espresso un buon gioco, ed è sembrato quasi che attendesse il Napoli per colpirlo in contropiede. La tattica degli Isolani però non è stata quella giusta, e così alla fine è arrivata una sconfitta che rimette in discussione i buoni risultati che erano stati conquistati in queste ultime giornate di Serie A.

1 tempo – Mazzarri manda in campo l’undici annunciato alla vigilia, con Lavezzi in attacco al posto di Cavani. Una novità nel Cagliari di Bisoli, che sceglie l’ex-Albinoleffe Laner al posto di Nainggolan

La gara inizia con il Cagliari all’attacco e subito pronto a portarsi in vantaggio. La squadra di Bisoli infatti mette a referto il primo tiro del match al 3′, grazie ad una conclusione in area di Matri, che però viene bloccata da un attento De Sanctis.

Il primo tiro in porta del Napoli arriva invece all’11’, con Gargano che da fuori area fa partire un tiro forte ed insidioso. La sfera però non gira più di tanto, e così Agazzi la para senza alcun disturbo.

La gara del Sant’Elia vive di folate, visto che il Napoli prova a gestire la sfera, mentre il Cagliari cerca di sfruttare il contropiede. Per rivedere un’altra conclusione verso lo specchio di una porta bisogna aspettare fino al 26′, quando Nenè su punizione impegna il portiere partenopeo De Sanctis.

Nel finale di gara non si registrano altre occasioni degne di note, ma solamente i cambi di Nainggolan e Zuniga per Laner e Dossena (infortunato). L’arbitro Rocchi decide così di mandare negli spogliatoi le due squadre dopo tre minuti di recupero. Cagliari e Napoli chiudono quindi sullo 0 a 0 il primo tempo.

2 tempo – Bisoli e Mazzarri non effettuano cambi, così in campo ritornano gli stessi 22 che avevano giocato la prima frazione di gioco.

Nella ripresa il Napoli inizia a spron battuto. Al 50′ ed al 51′ i Partenopei ci provano infatti con Zuniga e Cannavaro, ma Agazzi è attento e non si fa sorprendere. Le buone occasioni spingono Mazzarri a giocarsi la carta Cavani, che al 56′ entra in campo per Sosa.

E proprio il Matador al 60′ va vicino al gol: cross di Hamsik per l’ex-attaccante del Palermo, che di testa prova a battere Agazzi. Il portiere del Cagliari però si supera e para la sua conclusione di testa.

Nei minuti successivi la gara si addormenta di nuovo. Si registrano solamente delle ammonizioni, che vanno a colpire Yebda e Nainggolan.

Nei minuti finali del match il Napoli si sveglia di nuovo. All’89’ ci prova Lavezzi con un calcio di punizione abbastanza pericoloso, che l’attento Agazzi para. La beffa per il Cagliari arriva però al 94′: punizione errata di Biondini per Nainggolan; sulla sfera si avventa Cavani, che fa partire il contropiede servendo Lavezzi; il Pocho a tu per tu con Agazzi non sbaglia e segna la rete dell’1 a 0.

Il gol di Lavezzi è quello che decide il match del Sant’Elia, che dopo 5 minuti di recupero termina con la vittoria del Napoli per 1 a 0 sul Cagliari.

IL TABELLINO:

CAGLIARI – (4-3-1-2): Agazzi; Perico Canini Astori Agostini; Biondini Conti Laner(43′ Nainggolan); Cossu(66′ Pinardi); Nenè(75′ Acquafresca) Matri. A disposizione: Pelizzoli. Magliocchetti, Biasi, Ariaudo. Allenatore: Bisoli.

NAPOLI – (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce(61′ Campagnaro) Cannavaro Aronica; Maggio Yebda Gargano Dossena(42′ Zuniga); Hamsik Sosa(56′ Cavani); Lavezzi. A disposizione: Iezzo. Grava, Blasi, Dumitru. Allenatore: Mazzarri.

Arbitro: G. Rocchi

Ammoniti: Cossu, Nainggolan, Pinardi, Biondini (Cag); Yebda, Gargano (Nap).

Marcatore: 94′ Lavezzi (Nap).

Simone Lo Iacono