Serie A, Catania-Udinese 1-0: Maxi Lopez fa esplodere il Massimino

Il Catania torna alla vittoria grazie a Maxi Lopez, alla seconda rete stagionale: in classifica la squadra di Giampaolo arriva a 14 punti, tanti quanti l’Udinese si lancia galvanizzata al derby contro il Palermo, uscito battuto da San Siro per 3 a 1 contro il Milan. L’Udinese dalla sconfitta col Bologna alla quarta giornata aveva sempre fatto risultato ripartendo dallo 0 a 0 del Ferraris con la Sampdoria: ritrova la sconfitta in una serata in cui ha dato il massimo per pareggiare.

1 TEMPO – Giampaolo cambia moltissimo prima di scendere in campo e dal 4-1-4-1 passa al 4-3-1-2 dando una spalla a Maxi Lopez: dietro le due punte agirà Antenucci mentre a centrocampo ci saranno Ledesma, Biagianti e Izco. Per l’Udinese i cambi sono due: Denis parte titolare al posto di Floro Flores e al centro della mediana ci sarà Asamoah.

Al 4′ parte su punizione Mascara con un ottimo destro a giro sul quale Handanovic interviene benissimo e blocca la sfera. È l’unico squillo della squadra di casa nei primi minuti dato che poi la partita cade nelle mani dell’Udinese: al 10′ Sanchez parte fortissimo in velocità, serve Denis in mezzo ma l’argentino calcia altissimo e completamente fuori mira. Al 15′ tocca ad Armero inizia a spingere a più non posso sulla fascia sinistra e trovare diversi cross: il primo è il più pericoloso con Denis che trova solo una deviazione in angolo. Da questo nasce una protesta accesa dello stesso argentino che vorrebbe un calcio di rigore sulla spinta di Silvestre.

Al 24′ Giampaolo è costretto a far uscire Bellusci e sostiturilo con Terlizzi, che si era allenato poco in settimana avendo recuperato da un infortunio di recente. Al 30′ Sanchez entra in area di rigore e semina alcuni difensori, scodella in mezzo ma trova solo un debole tiro di Armero: dopo l’azione scatta una rissa in area di rigore perchè Sanchez aveva continuato l’azione senza notare un giocatore del Catania a terra; la situazione porta all’ammonizione di Terlizzi e Armero. Al 33′ durissimo intervento di Pinzi su Ledesma: ammonizione per il centrocampista, diffidato, salterà la prossima col Lecce.

Al 40′ pericolosa conclusione di Biagianti che arriva tutto solo poco fuori dall’area di rigore e scarica il destro: la palla va di poco oltre il palo con Handanovic che richiama la difesa. Primo tempo che termina con una buona Udinese, troppo imprecisa sotto porta e un Catania troppo nervoso.

2 TEMPO – Si riparte nel segno dell’Udinese con Denis che si fa respingere la conclusione da Marchese prima che possa raggiungere la porta: sulla ribattuta arriva Armero che prende il palo ma era in fuorigioco. Al 13′ ancora fuorigioco dell’Udinese con Sanchez che imbecca Isla davanti la porta. Al 15′ si sblocca la gara: da un calcio d’angolo Maxi Lopez salta altissimo e trova la rete per l’1 a 0 del Catania.

Esce Antenucci ed entra Gomez nel Catania per contenere il vantaggio al 18′. Al 22′ entra Floro Flores ed esce Pinzi per un tridente che vuole spingere l’Udinese al pareggio. Al 25′ ottimo contropiede di Mascara che serve Ledesma: l’argentino aspetta il movimento di Maxi Lopez che non arriva e l’azione sfuma. Al 26′ Armero crossa in area, Andujar esce, come si suol dire, a farfalle e Isla prova a colpire dalla fascia a rete con la porta vuota ma il tiro è pessimo. Esce Denis dopo quest’azione ed entra Corradi.

L’Udinese cresce nel finale con Sanchez che mantiene la lucidità dell’inizio gara ma tutta la squadra non riesce a trovare la porta per la conclusione a rete. Al 36′ entra Cuadrado al posto di Coda: dopo pochi secondi Sanchez si infila in area e prova il tiro che però va altissimo. La partita si riscalda e dalla panchina dell’Udinese sono costretti ad allontanarsi Guidolin e Pasquale, espulso.

Al 40′ viene ammonito per la seconda volta Ledesma che viene così espulso: Catania in 10. Succede poco però nel finale di gara nonostante quattro minuti di recupero: il Catania torna alla vittoria e l’Udinese, che faceva punti da 6 giornate, esce battuta dal Massimino.

TABELLINO

Catania (4-3-1-2): Andujar; Alvarez, Bellusci (24′ pt. Terlizzi), Silvestre, Marchese; Ledesma, Biagianti (30′ st. Carboni), Izco, Antenucci (18′ st. Gomez); Mascara, Maxi Lopez.
A disposizione: Campagnolo, Martinho, Delvecchio, Morimoto. All: Giampaolo.

Udinese (3-5-2): Handanovic; Benatia, Coda (36′ st. Cuadrado), Domizzi; Isla, Inler, Asamoah, Pinzi (23′ st. Floro Flores), Armero; Sanchez, Denis (27′ st. Corradi).
A disposizione: Belardi, Angella, Pasquale, Badu. All: Guidolin

RETI: 15′ st. Maxi Lopez (C)
Ammoniti: 30′ pt. Armero (U), 30′ pt. Terlizzi (C), 33′ pt. Pinzi (U), 37′ pt. Ledesma (C), 12′ st. Benatia (U)
Espulsi: 38′ st. Guidolin (U) dalla panchina, 38′ st. Pasquale (U) dalla panchina, 40′ st. Ledesma (C)

Mario Petillo