Calciomercato Milan, caccia al sostituto di Inzaghi: Benzema in pole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:33

L’inaspettato infortunio di Filippo Inzaghi spinge il Milan a cercare un nuovo rinforzo nel settore offensivo. Grandi nomi all’orizzonte pronti a vestire rossonero, il direttore sportivo Braida è già al lavoro per trovare un valido sostituto, mentre da Milanello qualcuno chiede di investire sul settore giovanile.

KARIM BENZEMA IN POLE. La prima scelta della dirigenza milanista è senza dubbio il bomber francese Benzema. Il giocatore del Real Madrid non sta vivendo una stagione felice poiché i rapporti con Mourinho non sono idilliaci e le ripetute esclusioni dalla formazione titolare stanno convincendo l’attaccante transalpino a cambiare aria. Il tecnico portoghese inoltre gli ha fatto chiaramente capire che al Real non c’è posto per lui e presumibilmente nel mercato di riparazione di gennaio verrà ceduto al miglior offerente. Il prezzo di Benzema si aggira intorno ai 20 milioni di euro, poco più della metà di quanto Florentino Perez pagò al Lione per portarlo a Madrid. Si tratterebbe di un ottimo investimento soprattutto alla luce della sua giovane età: 23 anni e già una grande esperienza a livello internazionale. Il Milan, dal canto suo, è deciso a fare sul serio e, accaparrarsi questo calciatore, significherebbe ringiovanire ancora di più il settore offensivo, dotandosi di una veloce prima punta, ottimo sostituto di Ibrahimovic. I rapporti tra Galliani e la dirigenza madridista sono ottimi, perciò non resta che sferrare l’attacco conclusivo. La concorrenza è infatti agguerrita: Juventus e Manchester United sono alla ricerca di una punta e avrebbero messo gli occhi proprio su Benzema.

OUTSIDER FORLAN. Diego Forlan è la prima alternativa all’attaccante francese. Il calciatore uruguaiano, 31 anni, gioca attualmente nell’Atletico Madrid, a cui è legato con un contratto fino al 2013. Sembra tuttavia sul piede di partenza, desideroso di cambiare aria dopo le due fortunate esperienze in Spagna, prima con il Villareal, poi con i Colchoneros. Il prezzo è fissato a 18 milioni di euro: un costo quasi proibitivo se si considera che Forlan ha già superato i trent’anni. La Juventus avrebbe già fatto un sondaggio per lui, ma il Milan, qualora fosse veramente interessato, potrebbe tranquillamente intavolare la trattativa. Alcuni dubbi sulla tenuta fisica del leader della nazionale uruguaiana avrebbero indispettito la dirigenza rossonera, che quindi preferirebbe concentrarsi sul primo obiettivo. Nulla è deciso, tuttavia Forlan non sembra un affare così appetibile.

SOLUZIONE INTERNA. Al di là delle alternative estere, alcune voci da Milanello hanno provato a convincere Galliani a optare su una soluzione interna, direttamente dalla Primavera rossonera. I nomi sono quelli di Simone Verdi e Giacomo Beretta, già in sintonia con la prima squadra dopo la preparazione estiva e pronti a subentrarvi. I due gioiellini del vivaio milanista, entrambi classe ’92, sarebbero immediatamente disponibili e a costo zero. Tuttavia, tale scelta andrebbe probabilmente a minare la competitività del Milan, ancora in lotta su tutti e tre i fronti e deciso ad arrivare in fondo. Inoltre, nessuno dei due prescelti avrebbe le spiccate qualità della prima punta, necessarie per sostituire Inzaghi, complice l’attuale presenza di 3 seconde punte come Pato, Robinho, Ronaldinho più il giovane Odumadi.

Un dilemma vero e proprio che impone al Milan di tornare sul mercato a gennaio. Nel frattempo, il Milan sarà davvero in grado di sopperire alla mancanza dell’instancabile bomber piacentino? Già il derby potrà darci importanti indicazioni. (Nella foto: Karim Benzema)

Emanuele Ballacci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!