Fantasia e libertà d’azione: Epic Mickey sugli scaffali dal 25 novebre

Warren Spector, uno dei maestri dell’intrattenimento videoludico, dopo tre anni di lavoro ha finalmente ultimato quello che sembra essere il suo capolavoro: Epic Mickey.

Il gioco prende ispirazione dal primo personaggio creato dalla matita della Disney: Oswald the Lucky Rabbit. In molti non conoscono la storia di questo coniglietto e la motivazione è presto detta: è stato messo in ombra dal secondo nato di casa Disney, Mickey Mouse.

Il videogioco, ideato esclusivamente per piattaforma Wii, è ambiantato in un mondo fantastico  e coloratissimo creato da Yensid (lo stregone di fantasia), Wasteland, nel quale lo sfortunato coniglio e Macchianera cercheranno il modo per vendicarsi di Topolino.

L’esperienza di gioco non lineare rendere il progetto interessante in quanto ogni decisione e azione compiuta nel gioco avrà ripercussione sia sulla trama del gioco sia sui contenuti a disposizione dei giocatori dando al giocatore sia la possibilità di giocare di strategia  sia quella di travolgere tutto ciò che gli capita davanti nel suo cammino.

Nel combattimento, come nell’esplorazione, il nostro personaggio farà un uso combinato di pittura e solvente (assegnati rispettivamente a mote e nonchuck). L’uso della pittura e della fantasia risultano essenziali per il gioco, l’utente dovrà infatti utilizzare la pittura per disegnare strutture e piattaforme e il solvente per cancellare barriere ed ostacoli.

Il 25 novembre il gioco raggiungerà gli scaffali del nostro paese, per farci provare un esperienza di gioco innovativa, eccesibile a tutti, dinamica e, soprattutto, divertente.Tutto è condito da una stupefacente colonna sonora, Disneyana a tutti gli effetti, magica, evocativa, e con la particolarità di essere altamente dinamica: cambierà a seconda delle scelte e dello stile di gioco che l’utente deciderà di adottare.

Cristina Rufini