Roma: quattro morti in strada nel giro di qualche ora


La polizia indaga su quattro morti ritrovati a Roma durante l’arco della giornata. Finora non sembra esserci una connessione tra i casi, ma non sono emersi dettagli particolari sul clima che avvolge la capitale dalla notte scorsa.

Intorno all’una, infatti, è stato ritrovato un cadavere di una persona, probabilmente un uomo, morta carbonizzata in una baracca in via Fosso della Magliana. Le cause del rogo non sono state precisate, ma altri due uomini sono rimasti feriti nell’incendio, pare che entrambi fossero ubriachi. Condizioni gravi per uno dei due, ustionato per quasi il 30% del corpo, mentre l’altro presenta bruciature alle mani e la sua prognosi è di soli sette giorni.

Stamane intorno alle 7.25, invece, un altro cadavere è stato avvistato da un passante in via Cartagine, zona Quadraro. L’uomo, probabilmente quarantenne e senza fissa dimora, era in un casale abbandonato, frequentato proprio da clochard.

Il corpo senza vita di un uomo, forse cinquantenne, è stato ritrovato in un parco di via Cremona, zona Monte Oppio. Questi non è stato identificato in quanto sprovvisto dei documenti, ma sembra certo che non si tratti di un clochard: l’uomo aveva un corpo ben curato e vestiti ricercati. Il parco in cui è stato avvistato, però, è normalmente frequentato da barboni.

Infine, un caso di overdose: un tossicodipendente è morto e un altro è stato salvato dai carabinieri, dopo che i due si erano iniettati dosi di droga letali. Cagliaritana e ventiseienne la vittima, trovata priva di sensi dai carabinieri la notte scorsa in Largo Galeazzo Alessi. L’altro tossicodipendente, un uomo di 35 anni, è stato soccorso in tempo e i sanitari l’hanno giudicato guaribile entro pochi giorni.

In merito a quest’ultimo caso, i carabinieri non escludono che stia circolando a Roma una partita di sostanze stupefacenti tagliata male: la notte scorse è stato ritrovato un altro tossicodipendente morto per overdose.

Carmine Della Pia