Basket, Nba: volano gli Hornets, Miami liquida Toronto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08

Percorso netto: è quello compiuto finora dai New Orleans Hornets che, sconfiggendo i Portland Trail Blazers nella notte di ieri, portano il loro record stagionale sull’8-0, unica franchigia ancora imbattuta. Vita dura, invece, per i Raptors di Bargnani, liquidati dai Miami Heat: la stagione si preannuncia avara di soddisfazioni, quantomento a livello di squadra, per il “Mago”.

I sorrisi di New Orleans – Come dicevamo, nella nottata è arrivata l’ottava vittoria in otto incontri per la franchigia della Louisiana: a farne le spese, stavolta, è stata Portland, che alla New Orleans Arena ha ceduto ai padroni di casa per 107-87. Ottimo il supporto di Belinelli, autore di 18 punti, frutto del buon 6 su 9 dal campo. Di rilievo anche le statistiche di Emeka Okafor (doppia doppia per lui) e di Chris Paul, che serve ben 13 assist ai compagni. Tra gli ospiti, sottotono Brandon Roy, reduce da un infortunio.

Toronto ko – Se qualche tifoso dei Toronto Raptors si chiedeva come mai Chris Bosh avesse preferito Miami alla franchigia canadese, ieri si è capito il perchè. A fare luce sul “mistero” sono stati i biovi compagni di Bosh, LeBron James e Dwayne Wade: i 23 punti (conditi da 11 assist) del primo e i 31 punti refertati dal secondo sono una risposta quantomeno chiara agli interrogativi. Per Bosh 12 punti in soli 22 minuti: minutaggio ridotto causa mal gestione dei falli. Per i Toronto Raptors, a poco servono i 22 punti di Bargnani. Il finale, 109-100, sancisce il ritorno alla vittoria per gli Heat, reduci da due sconfitte consecutive e manda a fondo i propositi di risalita dei Raptors.

Gli altri risultati – A completare il quadro della nottata Nba, i seguenti risultati:

Utah Jazz – Charlotte Bobcats 96-95

Orlando Magic – New Jersey Nets 91-90

Indiana Pacers- Cleveland Cavs 99-85

Washington Wizards – Chicago Bulls 96-103

Boston Celtics – Memphis Grizzlies 116-110

Philadelphia 76ers – San Antonio Spurs 93-116

Golden State Warriors – Milwaukee Bucks 72-79

Edoardo Cozza