Home Tempi Postmoderni Scienze

Lo strano caso di Facebook Mail

CONDIVIDI

Un recente studio di RescueTime condotto in un periodo di due anni sui propri clienti e terminato a Giugno 2010 evidenzia una netta cannibalizzazione delle Google Apps sui pacchetti Office di Microsoft.

In particolare la società ha stimato, sul 100% degli utilizzatori, una crescita della quota di Gmail pari al 3% a fronte di una perdita di Outlook del 6%. Perdita destinata ad aumentare anche alla luce della crescita delle applicazioni in the cloud della suite di Google. Google Apps comprende infatti Gmail, Google Calendar, Google Docs, Google Groups, Google Sites e Google Video.

Questo studio potrebbe essere soggetto a diverse obiezioni. Non tutte le aziende possono accedere, per motivi di sicurezza, a portali mail esterni al perimetro dei firewall. Lo studio non parla degli utilizzatori di tutti gli altri strumenti Open Source che hanno attualmente un grande impatto nelle Enterprise per non parlare del mondo Pubblico. Secondo dati Istat, infatti, tutte le Regioni già usano queste piattaforme ed almeno il 92% dei Comuni.

Nella lotta per il market share delle piattaforme email, sfruttando il dominio attuale dei Social Network, anche Facebook  scende in campo e fa sentire la sua voce.

Pare imminente il lancio della piattaforma Facebook Mail, nome in codice ‘Project Titan‘.

In seguito alla notizia, molti blogger e giornalisti hanno cercato di carpire informazioni dettagliate ed una delle cose più strane di questa attesa è stata l’apparizione del portale mail.facebook.com con l’evidente indicazione di interconnessione con Outlook. Il rimbalzo progressivo e convulso della curiosa faccenda ha scaturito una (quasi) conferma, ovvero che questo portale fosse quello dei dipendenti di Facebook che utilizzavano fino ad oggi Microsoft Exchange.

In attesa di capire se i milioni di utenti di Facebook utilizzeranno @fb.com oppure @facebook.com come dominio della propria mail ci si chiede se anche i dipendenti di Google utilizzino mail.google.com.

A buon intenditor..

Natascia Edera

Comments are closed.