Per Brad Pitt impossibile condurre una vita “normale”

Forse la maggiore aspirazione della gente comune è diventare famosa. Viceversa, la maggiore aspirazione di un vip è quella di vivere una vita tranquilla, normale, senza dover essere ricoinosciuto ovunque vada: insomma, la vita di un normalissimo comune mortale.

Ebbene, sembra proprio questo il grosso problema delle star di Holliwood. E, certamente, non puoi sperare di passare inosservato se ti chiami Brad Pitt.
L’ attore holliwoodiano non può spostarsi liberamente sperando di non essere riconosciuto. Impensabile, per lui, andare a far la spesa senza temere l’ assalto dei fan. Eppure, nonostante certamente ne sia consapevole, ci ha provato, con scarsissimi risultati.

Il bellissimo attore di Holliwood, compagno di un’ altra splendida attrice, Angelina Jolie, e padre di sei bambini (tre adottati e tre naturali), ha provato ad andare in un famoso centro commerciale specializzato in giocattoli di Los Angeles. Con lui la figlia Zahara.

Ebbene, il divo di Holliwood è incorso in una serie di problemi dai queli è stato difficile districarsi. Prima di tutto, non è riuscito a entrare senza problemi nel centro commerciale: un’ orda di fan, paparazzi, giornalisti è accorsa e ha impedito all’ attore di entrare nei grandi magazzini dall’ entrata principale.

Brad Pitt ha dovuto sfruttare l’ entrata sul retro per poter entrare nel negozio e fare un regalo alla piccola Zahara.  Per fortuna i magazzini erano dotati di una doppia entrata, perché, in caso contrario, probabilmente l’ attore non avrebbe potuto neanche fare un giro all’ interno.

Uscito, poi, Brad Pitt ha salutato tutti alzando il braccio e mettendo in bella mostra il tatuaggio raffigurante l’uomo di Similaun (Otzi). Con l’altra mano, invece, teneva stretta la piccola Zahara, piuttosto disorientata a causa della grande confusione che paparazzie  fan avevano creato. Per l’ attore è stato anche piuttosto complicato farsi strada con l’ auto tra la folla, in particolare è risultato difficile far spostare i paparazzi, intenti a fotografarlo in macchina.

A. L.