Sarah Scazzi: Mariangela, sospetti per la supertestimone


Mariangela Spagnoletti potrebbe passare da testimone chiave, in merito all’omicidio di Sarah Scazzi, a sospettata.

È ancora una volta la confessione di Michele Misseri a portare dubbi. Lo scorso 5 novembre l’uomo aveva indicato in Sabrina, sua figlia, l’unica colpevole dell’omicidio, mentre aveva confessato la propria partecipazione all’occultamento del cadavere.

Il nome di Mariangela Spagnoletti, che è una dei testimoni principali nel caso in quanto le sue confessioni sono da sempre ritenute genuine e decisive, poi, per l’arresto di Sabrina, viene fuori in seguito a diverse affermazioni di Michele.

L’uomo era stato chiamato da Sabrina in garage, quel 26 agosto, subito dopo che Sarah spirasse per asfissia da soffocamento. “Papà vieni in garage, è successa una cosa”, diceva la ventiduenne. Sul luogo del delitto, Misseri afferma: “Nel garage ho trovato tutte le cose al loro posto, se poi è successo da un’altra parte non lo so, però io l’ho trovata in garage quando sono venuto, se poi l’hanno trascinata dopo in garage non lo so”.

È il procuratore aggiunto Pietro Argentino che gli pone la domanda: perché l’hanno? A cosa è dovuto l’uso del plurale se aveva indicato in Sabrina l’unica responsabile dell’omicidio di Sarah? Il contadino, a quel punto, risponde di non sapere se ad attirare Sarah nel garage sia stata solo sua figlia o anche Mariangela. Sulla quale, dichiara: “L’amica di Sabrina, può darsi che stava pure lei in mezzo non lo so”. Il procuratore gli chiede di quale amica stesse parlando, e il contadino risponde: “L’Angela, Mariangela…Spagnoletti”.

I dubbi nei confronti della supertestimone sono tutte da dimostrare, e stridono, a onor del vero, con la maggior parte delle confessioni rese dalla ragazza: i suoi colloqui agli inquirenti sono stati decisivi per l’arresto di Sabrina, sia perché in netta contraddizione con quanto detto dalla cugina di Sarah, sia perché avevano trovato sempre riscontri veritieri nei confronti delle indagini già eseguite.

Carmine Della Pia