Serie A, Cagliari-Genoa 0-1: Eduardo para tutto, poi Ranocchia sblocca nel finale

Seconda vittoria in 4 giorni per il nuovo Genoa di Ballardini: a regalare la gioia al nuovo tecnico dei liguri è Ranocchia che punisce un buon Cagliari nel finale. Ora la classifica per i sardi inizia a farsi preoccupante e il Sant’Elia ha contestato pesantemente Bisoli e i suoi. Migliore in campo Eduardo, decisivo in più di un’occasione.

Primo tempo – Per la prima emozione bisogna attendere 12 minuti: Matri incorna un cross di Cossu, palla a lato. Due minuti e Toni conclude verso la porta dei sardi: Ariaudo devia, forse con un braccio, in angolo. Al 20° insidiosa conclusione di Mesto, respinta da Agazzi con qualche difficoltà. Minuto 26: Conti ci prova con un’acrobatica sforbiciata, palla che non centra lo specchio. Al 33° ci prova Ariaudo di testa, con poca fortuna. Poco dopo ancora Conti, ma il suo tentativo è alto. La partita è poco spettacolare, ma il Cagliari ci prova fino alla fine del primo tempo: l’ultima occasione è per Perico, ma l’ex Albinoleffe sbaglia il controllo e favorisce l’uscita di Eduardo.

Secondo tempo – La ripresa sembra partire con un altro piglio: al 50° Veloso dalla distanza, il tiro deviato da un avversario mette in seria difficoltà Agazzi, bravo a deviare in angolo. Poco dopo gran giocata di Cossu che, in serpentina, salta tre avversari e serve al centro: Acquafresca è in ritardo. 56° Criscito di sinistro, palla fuori di un nulla. Risponde il Cagliari con Nenè, ma il pallonetto dell’attaccante non è nello specchio. Ancora sardi in avanti, con un tiro radente di Cossu ben respinto da Eduardo. Al 74° ancora Cagliari pericoloso con Nenè ma il portiere del Genoa risponde presente. Il duello Nenè-Eduardo si ripropone al minuto 80: l’estremo difensore genoano ne esce vincitore. Quasi a sorpresa, il Genoa passa in vantaggio: è l’84° quando Ranocchia sfrutta un corner di Rafinha e insacca di testa. A sigillare la seconda vittoria su due di Ballardini è ancora Eduardo, bravissimo a fermare Acquafresca nell’uno contro uno. Dopo 4 minuti di recupero, Romeo manda tutti sotto la doccia.

Il tabellino:

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Perico, Ariaudo, Astori, Agostini; Pinardi (57° Kharja), Conti, Nainggolan (68° Biondini); Cossu; Matri (81° Laner), Acquafresca.

A disp.: Pelizzoli, Magliocchetti, Canini, Gallon.

All.: Bisoli.

Genoa (4-3-3): Eduardo; Rafinha, Ranocchia, Kaladze, Criscito; Rossi, Milanetto, Veloso (89° Moretti); Mesto (67° Kharja), Toni, Rudolf (46° Dainelli).

A disp.: Scarpi, Modesto, Zuculini, Destro.

All.: Ballardini.

Marcatori: 84° Ranocchia.

Ammoniti: Agostini (Ca).

Arbitro: Romeo (sez. Verona).

Guardalinee: Comito-Giachero.

Recupero: 2′ e 4′.

Edoardo Cozza