James Blunt: salvai il mondo dalla terza guerra mondiale

Scioccanti dichiarazioni del cantante britannico James Blunt.  A suo dire  e ci sarebbe pure da credergli visto che nientemeno che un generale ha confermato la sua versione dei fatti, avrebbe salvato il mondo dalla terza guerra mondiale.

Una sparata? No, per niente, anzi, ironizzando, è  proprio per il fatto di non aver sparato che Blunt sostiene di aver sventato il terzo ( e probabilmente ultimo) conflitto mondiale. In un intervistra a BBC Radio 5 la pop star ha raccontato di essersi rifiutato di obbedire ad un ordine giunto dai piani alti, precisamente dal generale  USA Wesley Clark.

“Ci sono cose che si fanno sapendo che sono giuste e cose che ti senti invece che sono assolutamente sbagliate. Questo senso di giudizio morale viene inculcato nella testa a noi soldati dell’esercito britannico”

Il delicato episodio sarebbe avvenuto in Kossovo a fine millennio:  “Nel 1999 – spiega – ero l’ufficiale responsabile di una truppa di uomini dietro di me”. Di fronte un battaglione russo, circa duecento uomini. “Ci puntavano le armi addosso in maniera aggressiva – ha detto Blunt alla radio, ma – le conseguenze pratiche di una simile decisione politica sarebbero state un atto di aggressione nei confronti dei russi”.

Gossip, vuole farsi pubblicità si potrebbe pensare; assolutamente no. Tanto che la sua versione dei fatti è stata confermata da un pari grado britannico di Clark, il generale Mike Jackson, che ai tempi si era fortemente si oppose fortemente a Clark, supportando il suo ufficiale.  “Non voglio che i miei soldati siano responsabili di aver dato inizio alla Terza Guerra Mondiale” tuonò Blunt contrastando Clark e rischiando la Corte Marziale.

Pensare al destino del pianeta Terra nelle mani di un solo uomo per giunta diventato cantante fa quasi sorridere, eppure, che abbia evitato forse non proprio la terza guerra mondiale ma comunque un vero e proprio disastro appare fuor di dubbio. Ed il tutto “In a little while” come proprio il titolo di una sua bella canzone recita.

A.S.