Zucca: rischio allergia tra i più piccoli

Fin da piccoli si cerca di nutrire i propri bambini con prodotti sani e naturali. Ma molto spesso i più piccoli devono fare i conti con le allergie e al meeting annuale dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology (ACAAI) che si è tenuto recentemente a Phoenix (Usa), sono venuti alla luce nuovi vegetali che potrebbero causare crisi allergiche nei più piccoli.
Alla lista delle verdure che causano prurito e fastidi ai bambini, chi è intollerante alla pesca, chi alle fragole, e chi ancora ad altri tipi di frutta, si aggiunge la zucca, tipica del periodo autunnale che solitamente non crea problemi.
Ma la rivista dell’associazione, riporta un caso di un bambino di soli otto anni che ha sviluppato crisi di asma, prurito oculare, edema alla palpebre e starnuti in seguito all’assunzione di zucca. Il pediatra e allergologo John Kelso spiega che, una reazione allergica alla zucca può verificarsi anche se il bambino non ha avuto reazioni precedenti e sarebbe bene prestare particolare attenzione a cosa ha mangiato il piccolo nel momento in cui accusa una reazione allergica.
Il consiglio è, dunque, quello di stare molto attenti ai cibi, soprattutto se già ci sono stati dei precedenti di allergia. L’importante è provare i nuovi cibi a piccole dosi per evitare che si scateni una crisi da alimenti che non pensavate potessero essere inclusi nella cosiddetta lista nera che causa allergie ai più piccoli.

Daniela Ciranni