Assassin’s Creed: Brotherhood, l’infinita lotta tra assassini e templari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:12

Ieri, 16 novembre 2010, Assassin’s Creed: Brotherhood è uscito negli Stati Uniti, e il 19 di questo mese arriverà anche in Italia e nel resto d’Europa.  La disponibilità sarà inizialmente solo per PlayStation 3 e Xbox 360, mentre per la versione PC dovremo aspettare i primi mesi del prossimo anno.

La Ubisoft ha voluto utilizzare Assassin’s Creed Brotherhood per inserire, per la prima volta nella serie, la modalità multiplayer (anche se è comunque presente uno story mode per single player della durata di circa 20 ore).

Il gioco è il seguito del riuscitissimo secondo episodio della saga e racconta l’eterna lotta tra la setta degli assassini e i templari. Dopo quindici milioni di copie vendute quindi, Ezio Auditore torna a Roma per uccidere Rodrigo Borgia.

Come gli appassionati della serie sanno, un elemento fondamentale di Assassin’s Creed è la trama e il suo sviluppo, per questo è interessante segnalare un’interessante intervista (in lingua inglese) allo scrittore che si occupa di questa caratteristica del gioco.

Una curiosità: è noto che gli sviluppatori sono già all’opera per la creazione del prossimo episodio, previsto nel 2011 considerando la tendenza di Ubisoft di realizzare capitoli con cadenza annuale. “Sviluppare un colossal del genere in così poco tempo ha richiesto uno sforzo enorme”, spiega a XL Vincent Pontbrinad della Ubisoft. “Per la sua realizzazione abbiamo messo insieme oltre 400 persone da cinque studi diversi sparsi in tutto il mondo: Shangai, Singapore, Canada, Francia e Romania

Cristina Rufini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!