Beyoncè Knowles censurata per un profumo troppo hot

E così capita che, nonostante tutto quello che ci viene propinato in televisione, qualcuno storca il naso e la Advertising Sandards Authority censuri lo spot. Di che spot stiamo parlando? Di quello creato per il nuovissimo profumo di Beyoncè Knowles. L’oggetto del desiderio, il profumo di nome Heat, creato dalla bravissima e bellissima cantante ed attrice insieme al marito Jay-Z, era presentato in maniera molto accattivante; anzi fin troppo. L’autorità che si occupa degli spot nel Regno Unito ha deciso che era troppo hot per essere mandato in onda nella versione originale e completa. La stessa Beyoncè, protagonista assoluta del breve filmato, è stata giudicata come troppo svestita e troppo sensuale. Inadatta in quanto rimarca notevolmente il lato sexy dello spot è anche la colonna sonora ovvero le note della canzone ‘Fever’. Le autorità hanno pertanto deciso di vietare la messa in onda di tale spot quantomeno fino alle 19:30. Uno dei motivi che hanno portato a tale decisione è senza ogni ombra di dubbio la salvaguardia dei bambini. Le pose sexy, inadatte ai più piccoli, non possono essere messe in onda negli orari in cui tutti sono davanti alla televisione.

Abituati, come dicevamo all’inizio, a vedere di tutto sui nostri schermi, forse qui in Italia non ci saremmo scomposti più di tanto. A quanto pare però in Gran Bretagna sono molto più attenti a certi tipi di immagini e con un occhio di riguardo pensano in tutti i modi di salvaguardare i più piccoli evitando che essi siano esposti ad immagini che non potrebbero capire o che potrebbero ledere la loro purezza.

La notizia fa però molto scalpore. In pochissimo tempo sta facendo il giro del mondo. Tutti vogliono parlare di Beyoncè e descriverla come se fosse nell’occhio del ciclone o quantomeno come se avesse guadagnato, grazie alle autorità inglesi, una grana in più. Forse un po’ di invidia nei confronti della cantante e del marito rapper contribuisce alla fama della notizia sulla parziale censura. Le due stelle della musica, volendo tagliare la testa al toro e mettere a tacere tutti, potrebbero però presentare anche un secondo spot o una seconda versione dello stesso in modo che il filmato possa essere messo in onda, grazie alle due diverse versioni, a tutti gli orari.

Ciò che è certo è che nonostante tutto il successo e la fama che deriva da tutto ciò è immenso. Molti, incuriositi dalla notizia, potranno cercare di acquistare il prodotto pubblicizzato. I giornali potrebbero così aver aiutato le vendite creando curiosità ed interesse anche in quelle persone che altrimenti non avrebbero mai saputo dell’esistenza di questo nuovo prodotto.

In tutto ciò va ricordato anche come i più curiosi correranno sicuramente su Youtube per cercare e vedere la versione integrale. Internet, come al solito, rende disponibile il video e soddisfa la curiosità di tutti. Ora potete giudicare voi ! Era da censurare?

Alessandra Solmi