Calciomercato Napoli: a gennaio arriverà un difensore

La dirigenza del Napoli sta lavorando affinchè una stagione fino ad ora molto positiva possa terminare in modo fantastico. L’attacco non è certo sterile, il centrocampo pare ben assortito, mentre in difesa qualche miglioria si può attuare. I 13 gol subiti nelle prime 12 giornate di campionato segnano un trend che, se continuasse, potrebbe penalizzare oltremodo gli azzurri, magari escludendoli dalla zona Champions League. Bigon lo sa ed è per questo che nel mercato invernale almeno un acquisto verrà messo a segno e i nomi si sprecano: dal ritorno di fiamma per Ruiz dell’Espanyol, a Britos del Bologna, passando poi a Mantovani e a Razvan Rat che andrebbero a sostituire Dossena sulla corsia sinistra.

CENTRALE MANCINO – La questione del difensore centrale di piede sinistro è diventata un’ossessione per Mazzari: già in estate aveva richiesto espressamente un uomo che avesse queste caratteristiche, ma nessun colpo si era potuto concludere. Ora il tema torna d’attualità e i papabili non sono cambiati: la prima scelta è quel Ruiz dell’Espanyol, per il quale i catalani nel mercato estivo avevano avuto, secondo il Napoli, pretese eccessive. Ora il Napoli ha intenzione di riprovarci, ma il tempo stringe: la squadra spagnola sta cercando di far firmare al giocatore un nuovo contratto che riporti una clausola rescissoria più elevata di quella attuale, di 8 milioni. Lo spagnolo però interessa anche ad alcuni grandi club europei, perciò occorre fare in fretta. Se la pista Ruiz si rivelasse nuovamente impraticabile, si tornerebbe sul bolognese Britos, protagonista fino a questo momento di un’ottima stagione e che volentieri giocherebbe al San Paolo.

DOSSENA CONVINCE? – La domanda sorge spontanea, se si pensa che da molto il Napoli segue l’esterno sinistro del Chievo, Mantovani, e che ora interessa il terzino rumeno Razvan Rat. Entrambi sono giocatori che si adatterebbero molto bene agli schemi di mister Mazzarri, in cui gli esterni devono saper ben interpretare sia la fase difensiva che quella offensiva. Il terzino della Shakhtar Donetsk ha un contratto in scadenza a giugno, perciò in caso non si riuscisse ad acquistarlo a gennaio ad un prezzo abbordabile, si potrebbe tentare l’ingaggio a parametro zero la prossima estate. Per quanto concerne il laterale del Chievo, il gradimento del giocatore c’è, manca ancora la reale disponibilità del club di Campedelli alla cessione, dato che negli ultimi tempi non vi è mai stata una presa di posizione decisa in merito.

Alberto Ducci