Trovato in stato confusionale Leo Fiori, il medico scomparso da casa domenica scorsa

Ha girovagato per due giorni senza avere una meta ben precisa nei pressi di un sentiero non lontano dal luogo dove aveva abbandonato la sua vettura. Leo Fiori, aiuto primario presso l’Inrca, l’Istituto Nazionale Riposo e Cura Anziani di Ancona era scomparso da casa domenica e i familiari avevano dato l’allarme lunedì mattina non avendo più notizie di lui.
Gli uomini della polizia hanno ritrovato l’auto nei pressi di un laghetto vicino all’aeroporto di Falconara marittima, in provincia di Ancona, ancora con il motore accesso e, al suo interno, soltanto la borsa da medico, senza alcun biglietto.
Vicino la sua Alfa 156 gli uomini della polizia hanno trovato il medico in discrete condizioni di salute ma in evidente stato confusionale e stanco per il suo lungo girovagare.
Fiori è stato portato in ospedale per gli accertamenti sanitari del caso dichiarando <<Ho camminato molto, mi sono spostato, ho guadato fiumi, percorso tratti impervi tra fitta vegetazione e paludi, riposando a tratti>>.
Nelle ricerche del medico, erano stati coinvolti anche i sommozzatori dei vigili del fuoco che hanno scandagliato il laghetto di una cava abbandonata vicino all’aeroporto Raffaello Sanzio.

Daniela Ciranni