Certilogo: shopping sicuro anche on-line

Nell’ era del computer anche lo shopping si effettua on-line; basta un click per riempire il carrello virtuale di tutto ciò che si desidera senza camminare per ore alla ricerca del negozio adatto, senza mettersi in fila alla cassa e senza il frastuono e la confusione dei centri commerciali. Sembrerebbe che non vi sia nulla di più comodo e facile in realtà anche lo shopping cibernetico nasconde delle insidie. L’inconveniente più spiacevole è quello di ritrovarsi tra le mani un capo di abbigliamento contraffatto dopo averlo pagato fior di quattrini. Questa paura (insieme alla più classica circa l’inserimento del codice segreto della propria carta di credito) spesso scoraggia e fa desistere i naviganti di internet dall’acquistare oggetti on-line. Fortunatamente però, da oggi c’è un nuovo metodo per tutelare i consumatori. L’innovazione si chiama Certilogo, un servizio di autenticazione del prodotto completamente gratuito ed effettuabile direttamente on-line.

Come funziona? È molto semplice; ogni azienda partner di Certilogo assegna al suo prodotto un codice univoco di autentificazione detto CLG, tale codice andrà inserito nell’apposito ambito del sito www.Certilogo.com che verificherà immediatamente se il prodotto è vero o falso. Qualora l’abito o l’accessorio acquistato non presentasse affatto il codice (solitamente si trova nell’etichetta o sulla scatola) vuol dire che è certamente contraffatto. Le maison che collaborano con Certilogo sono davvero moltissime: Monclair, Gianfranco Ferrè, Mouseum, Galliano e Just Cavalli sono solo alcune ma la lista completa è lunga, la trovate sul sito del servizio.

Questa soluzione non vale solo per le compere effettuate on-line, potete controllare l’autenticità dei vostri capi pur avendoli acquistati dai rivenditori ufficiali perché la contraffazione è arrivata ad un tale livello di perfezione da ingannare chiunque.

Valentina Bauccio