“Habemus papam”: Nanni Moretti regala anticipazioni sul suo nuovo film

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:18

Torna a provocare Nanni Moretti. Un po’ come ai suoi esordi, un po’ come ha sempre fatto nell’arco della sua lunga carriera di regista. Stavolta sotto il mirino del cineasta romano c’è il Vaticano, centro focale del suo nuovo film Habemus papam, che uscirà nelle sale italiane per la 01 Distribuzione nel febbraio-marzo 2011. Ieri alla stampa e agli addetti ai lavori è stato offerto un assaggio del nuovo lavoro in occasione dei 10 anni di Rai Cinema (che ha co-prodotto il film): un montaggio libero e ironico – per mano dello stesso Moretti – di alcune sequenze del film e anche di alcuni simpatici fuori scena.

Una schiera di cardinali vestiti rosso porpora, un Papa un po’ inebetito (Michel Piccoli) che spezza la monotonia cromatica con il suo abito bianco, mentre fuori il mondo è in attesa trepidante per l’elezione del nuovo Pontefice. Il quale, però, è in cura da uno psicanalista, interpretato da Moretti in persona. Il Vaticano ovviamente non ha dato il suo permesso per girare nella Cappella Sistina e in molti altri ambienti, che sono stati ricostruiti a Cinecittà o sfruttando gli ambienti di Palazzo Farnese.

Le scene più esilaranti, però, erano quelle del “fuori onda”. Tra queste una con Moretti impegnato in una partita a carte con tre cardinali: “Ho portato avanti tanti di quegli argomenti che li ho stracciati“, dice con tono sibillino il regista. E poi rumori di ciak, sequenze veloci, primi piani dei principali interpreti del cast (che include Jerzy Stuhr, Margherita Buy, Renato Scarpa, Franco Graziosi, oltre al già citato Piccoli). Chi c’era, comunque, vista la magnificenza delle ambientazioni e dei costumi parla di un vero e proprio kolossal, sebbene la definizione sembri difficilmente applicabile ad un film di Moretti.

Roberto Del Bove

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!