Lippi pronto al ritorno da Ct. Lo aspetta l’Ucraina di Sheva

Marcello Lippi potrebbe ritornare ad allenare. Dopo quasi 5 mesi dalla magra figura fatta in Sudafrica con la Nazionale italiana (eliminata al primo turno da Paraguay, Slovacchia Nuova Zelanda), l’ex-Ct viareggino potrebbe andare a sedersi sulla panchina dell’Ucraina, il Paese che ospiterà con la Polonia l’Europeo del 2012.

MERCOLEDI’ INCONTRO CON SURKIS – Già nei giorni scorsi si era parlato di una trattativa tra la Federcalcio ucraina e Marcello Lippi. Mercoledì le voci hanno trovato un netta conferma, visto che l’allenatore viareggino sarebbe andato a cena con i vertici federali del calcio ucraino. La cena in questione si sarebbe svolta a pochi passi dallo stadio della città elvetica, dove poco dopo ci sarebbe stato l’incontro amichevole tra Svizzera ed Ucraina (terminato 2 a 2). Incontro al quale ha poi assistito Lippi, seduto in tribuna a visionare quelli che forse saranno i suoi futuri ragazzi da allenare.

LE MODALITA’ DELL’ACCORDO – Stando alle voci dei bene in formati, l’ex-allenatore della Juve potrebbe rimanere in sella alla Nazionale Ucraina sino agli Europei del 2012. Avrebbe carta bianca, Shevchenko come assistente ed un sostanzioso rinnovo del contratto se dovesse approdare alle semifinali del torneo continentale. La lontananza da casa ed i problemi con la lingua potrebbero fargli dire di no, ma la voglia di ritornare ad allenare è tanta, e Lippi sarebbe quindi propenso ad accettare quest’importante offerta di Surkis, uno dei potenti boss del calcio ucraino. Lippi che potrebbe quindi debuttare il 9 Febbraio prossimo in panchina, e che tra il 29 Marzo ed il 7 Giugno potrebbe incrociare l’Italia e la Francia, le due Nazionali a cui ha legato il destino dei suoi ultimi anni di carriera.

NESSUNA NOVITA’ SUL FRONTE CORRUZIONE EURO ’12 – Dall’UEFA sono intanto arrivate in questi giorni alcune puntualizzazioni sulle presunte tangenti pagate ad alcuni membri dell’esecutivo, per assegnare così l’Europeo del 2012 alla Polonia ed all’Ucraina. Michel Platini ha infatti detto che “Ancora non ci sono arrivate le prove di cui aveva parlato Marangos, quindi non c’è nessuna inchiesta a lavoro“. Il calcio italiano però potrebbe fare comunque la parte del leone ai prossimi Europei di calcio: se Lippi accetterà le offerte ucraine, e se le qualificazioni non daranno brutte sorprese, la rassegna continentale del 2012 potrebbe parlare italiano, grazie alla presenza di ben 4 Ct nostrani (Capello/Inghilterra; Trapattoni/Eire; Prandelli/Italia; Lippi/Ucraina).

Simone Lo Iacono