Rutti e bestemmie in chiesa, consiglieri Pdl e Lega nei guai

E’ bufera su due consiglieri comunali di Opera (Mi), immortalati da un video diffuso su Youtbe mentre, totalmente ubriachi, ruttano e bestemmiano con una birra in mano, inginocchiati davanti all’altare della cattedrale di Monaco di Baviera. I due consiglieri del piccolo Comune, dove tre anni fa un campo rom fu dato alle fiamme, sono Fabrizio Dalcerri, capogruppo leghista in Consiglio Comunale e Antonio Stefano Buono, consigliere del Pdl. “Ecco a voi i paladini della cristianità immortalati in trasferta a Monaco”, recita in apertura il video-scandalo.

Il centrosinistra locale, come prevedibile, attacca duramente i protagonisti del filmato e chiede le loro dimissioni. “Eccoli i paladini della Cristianità, quelli del Dio patria e famiglia – protestano i consiglieri del Pd – sono gli stessi del famoso presidio antirom, i vincitori di Lepanto, i cultori della Sacra ampolla“.
Dalcerri è stato infatti tra i protagonisti del presidio anti-rom a Opera, durato un mese, in segno di protesta contro l’apertura di un campo per una settantina di nomadi. “Sono stra-pentito – dichiara ora, non senza imbarazzo, Dalcerri – comunque non sono stato io a bestemmiare, e nemmeno l’altro consigliere. Questa è la dimostrazione che bere fa male. Dimissioni? Sto meditando, mi confronterò con i vertici del partito”, aggiunge il capogruppo della Lega.

“Cosa sarebbe successo se a fare una cosa del genere fosse stato un musulmano al Duomo di Milano?”, è invece la domanda che si pone Aldo Ugliano, consigliere del Pd al comune di Milano.

Una domanda che meriterebbe forse una risposta da parte di chi dei valori della cristianità e della loro difesa ha fatto la propria bandiera e la propria fonte di successo elettorale.

Raffaele Emiliano