Sarah Scazzi: dieci domande al Sindaco sul canile in sua memoria

La complessa vicenda de parco-canile in memoria di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa e gettata in un pozzo, sta suscitando l’interesse degli animalisti. Loredana Pronio (UdC) chiama in causa il Sindaco di Avetrana, il Dott. Mario de Marco, ponendogli precise domande, generate dalle troppe voci che circolano sulla delicata questione (trattandosi del futuro di esseri viventi).

“Gentile Sindaco De Marco,

queste sono alcune delle domande che mi sto facendo da giorni e che, adesso, credo sia arrivato il momento di girare a Lei.

Per amore di quella chiarezza di cui parlo  desidero informarLa che sia le domande che la Sua eventuale risposta saranno mandate via web quindi questa mail non ha nulla di privato.

Distinti saluti.

Loredana Pronio

1) Dai vari inserti on line si dice che l’associazione “SARAH PER SEMPRE” ha come Presidente la mamma di Sara e lei Sindaco….ma non si è capito che ruolo  Lei ricopra all’interno della stessa! Come mai il numero del conto corrente dell’associazione è anche pubblicato sul sito del Comune di Avetrana?

2) Sempre appreso dai giornali si parla di CANILE COMUNALE mentre la raccolta fondi fa pensare ad un RIFUGIO PRIVATO. La differenza è sostanziale e sta nel fatto che, se un canile è comunale signifca che il terreno è di proprietà del comune , le spese della costruzione del canile sono sempre a carico dell’amministrazione comunale e  stessa cosa dicasi per la gestione! Il rifugio privato, invece, è come dice la stessa dicitura PRIVATO… ovvero costruito a spese del PRIVATO …su terreno del PRIVATO…a gestione PRIVATA…

Il Comune poi ha la facoltà di avvalersi di una convenzione per fare accogliere i SUOI RANDAGI. Altresi’, ci sono rifugi privati non convenzionati che prendono ,sotto la loro responsabiltà, i cani del territorio e li mantengono a spese loro…ma non credo sia questa la strada che si sta percorrendo giusto? Qundi…sarà CANILE COMUNALE O RIFUGIO PRIVATO???

3) Su “La voce di Manduria” non solo si parla di progetto già fatto ma c’è anche un bel disegno che raffigura il CANILE  o RIFUGIO. Una precisazione: se si tratta di un RIFUGIO PRIVATO allora tutto a posto poichè  il privato il progetto se lo puo’ far fare anche dal suo amico del cuore…ma se trattasi di CANILE COMUNALE…di regola si dovrebbe fare una gara d’appalto per scegliere il progetto migliore giusto?????

4) E’ stato  individuato il terreno dove sorgera’ nel rispetto delle normative, sia regionali che nazionali, che stabiliscono  anche i metri di distanza dalle abitazioni per l’inquinamento acustico?

Da indiscrezioni che ho avuto pare che ancora il terreno non ci sia ma il progetto si!

5) Il Comune di Avetrana ha dei suoi  cani  in un’altra struttura. Il sindaco sa che se fara’ un CANILE PRIVATO ha l’obbligo di riportare i SUOI CANI nel SUO CANILE? Sicuramente non saranno tanti quelli intestati al Comune  dato che, ad oggi , pare che non sia  stata fatta l’anagrafe canina…ma sicuramente saranno tantissimi i randagi che verranno  accalappiati..dato che il Suo comune  non ha aderito alla campagna di sterilizzazione!

6) A proposito di ACCALAPPIAMENTO sa il comune che anche per questo bisogna indire una gara d’appalto REGOLARE???? la stessa cosa vale nel caso il Comune decidesse di affidare i suoi cani ad una struttura privata…SEMPRE GARA D’APPALTO REGOLARE!!!

7) E sa, sempre il Comune, che se si parla di CANILE COMUNALE sarà a carico dell’amministrazione comunale la diaria giornaliera per ogni cane ospitato e che, stessa cosa vale, nel caso decidesse di fare una convenzione con il RIFUGIO PRIVATO? In parole povere…I CANI DI AVETRANA, OSPITATI AL MOMENTO ALTROVE, TORNERANNO A CASA?

E ADESSO VENIAMO ALLA PARTE PIU’ DELICATA DEL QUESITO:

8) Visto con quale celerità si è fatta l’associazione, il progetto ed aperto il conto bancario….è stato anche fatto un sito dell’associazione dove si possono avere notizie della stessa oltre a leggere il numero del conto corrente sul sito del Comune, come già dicevo nella domanda n°1 ??

9)  Dato che, sempre per legge, ogni associazione ha il dovere di trasparenza, chi ha già fatto la sua donazione dove potrà avere la possibilità di controllare le entrate e le uscite? Dove possiamo trovare un’estratto conto? E’ vera la notizia che già qualche giorno fa si era arrivati ad una notevolissima cifra che non oso nemmeno scrivere per mia personale pudicizia?

10) ULTIMA DOMANDA: CI FATE CAPIRE ANCHE A NOI ????”

A.S.