Gli uomini e la linea: la dieta per i maschietti

In questo caso il famoso luogo comune che dipinge le donne come fissate per il proprio aspetto e gli uomini come fieri della propria pancetta contiene un fondo di verità. Di solito sono le femminucce quelle che si sottopongono a diete drastiche e che soffrono a causa di complessi spesso immotivati. I maschietti tendono a convivere con i propri difetti con maggiore tranquillità, sebbene anche fra di loro si nascondano persone estremamente prese dalla voglia di sfoggiare un fisico asciutto e tonico e disposte a tutto pur di ottenere i propri obiettivi. Sebbene molte donne amino la “pancetta” della propria dolce metà, esistono uomini che non accettano la presenza del “tenero rotolino”. Che tipo di dieta dovrebbe seguire un uomo che vuole ritrovare la forma? Sicuramente non un tipo di regime alimentare che seguirebbe una donna! Il corpo degli uomini è formato da una maggiore quantità di massa muscolare: il loro metabolismo è, perciò, più veloce.

Maschietti: le carotine lesse e le insalate tristi delle vostre compagne non fanno per voi!! Volete recuperare la linea? Ecco un esempio di dieta adatta a voi!

La colazione deve essere abbondante: una tazza di latte con dei cereali ed un succo di frutta sarebbe l’ideale. Lo spuntino di metà mattina può consistere in uno yogurt accompagnato da dei crackers, in della frutta fresca oppure in un pezzetto di pizza bianca.

A pranzo ci vuole un bel piatto di pasta. Quanta? Centoventi grammi possono andare. La pasta va condita con sughi semplici: no alla amatriciana ed alla carbonara. I sughi con poco olio ed a base di verdure vanno più che bene. Il piatto di pasta può essere sostituito da dei legumi e va accompagnato da un contorno poco condito e da un secondo piatto non troppo abbondante. Un pezzetto di formaggio o del pesce vanno più che bene.

La merenda può essere analoga allo spuntino di metà mattina.

La cena deve essere un pasto leggero. Carne e pesce quanti ne volete, tanta verdura ed una fettina di pane per accompagnare il tutto. La carne ed il pesce vanno sostituiti, talvolta, con due uova.

Martina Cesaretti