Governo, Rosy Bindi rilancia l’esecutivo di solidarietà nazionale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:20

Il governo ha fallito, la maggioranza non c’è più. Noi chiediamo un governo di solidarietà nazionale che faccia una nuova legge elettorale. Questa è la nostra proposta”. A riferirlo è il presidente del Partito Democratico, Rosy Bindi, che così commenta da Napoli la difficile situazione che sta attraversando il governo Berlusconi. “Crediamo che debba essere sancita in Parlamento la fine della maggioranza, anche se è iniziato il calcio mercato dei parlamentari”, ha aggiunto la Bindi, “di là della fiducia che eventualmente potrà ottenere Berlusconi, la maggioranza non c’è piu'”. Ad aggravare ancor di più la già tragica situazione del Paese è, secondo il presidente del Pd, la “totale assenza di progetti per il futuro in questo momento difficile”.
Per questo motivo, continua la Bindi, “faremo una grande manifestazione nazionale l’11 dicembre per dire che questo governo deve andare a casa. Siamo stati noi a dettare l’agenda nell’ultimo periodo: a chiedere la nuova legge elettorale, a denunciare la questione morale, a far dimettere numerosi esponenti del governo, a ricordare con forza le priorità del Paese. Così intendiamo andare avanti”. “E’ inutile arrestare latitanti se non si fa una grande bonifica nella politica“, conclude l’esponente democratico.

Raffaele Emiliano

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!