Restauro per la “Donna in blu” di Picasso

La Donna in blu di Pablo Picasso riacquisterà a breve lo splendore e, soprattutto, il colore di un tempo.

Un’equipe di esperti del Museo Reina Sofia di Madrid lavorerà, infatti, al restauro dell’opera che, con gli anni, ha assunto una colorazione verde, a causa dell’applicazione di vernici sbagliate che, col tempo, si sono ingiallite.

Otto esperti – cinque restauratori, un chimico, un fotografo e un documentarista – si occuperanno della tela cercando di sottrarla, per il minor tempo possibile, agli occhi del pubblico.

Grazie all’utilizzo di raggi X e di altre procedure specifiche, i tecnici riusciranno a determinare le tonalità originali usate da Picasso quando, ventenne, nel 1901, dipinse il quadro, considerato uno dei primi lavori del periodo blu del grande artista, ispirandosi, sembra, al celebre La regina Maria Anna d’Austria di Velázquez.

In questo modo, nell’arco di un anno, la celebre dama ritornerà a brillare nel suo cangiante e caratteristico blu.

Valentina De Simone