Serie A, Roma-Udinese 2-0: super Menez, giallorossi terzi in classifica

La Roma vince e convince. Nel primo anticipo della dodicesima giornata, i giallorossi battono all’Olimpico l’Udinese per 2-0, scavalcando momentaneamente Inter, Juventus e Napoli e portandosi al terzo posto in classifica.

A decidere le reti di Jeremy Menez e Marco Borriello, in una partita che ha visto proprio il giovane francese tra i migliori in campo

PRIMO TEMPO – Ranieri e Guidolin a sorpresa lasciano fuori Pizarro e Sanchez. La gara inizia subito con un brivido per la Roma, Floro Flores sfrutta un rimpallo in area a calcia verso Julio Sergio colpendo il palo esterno. Parte bene l’Udinese nei primi minuti, con la Roma che le lascia spazio e si fa vedere solamente al 12’ con una punizione alta di Totti. Al 17’ ancora Floro Flores impegna il portiere giallorosso mentre un minuto più tardi la Roma inizia a svegliarsi: combinazione Totti-Simplicio al limite dell’area friulana, tocco indietro per Menez che spreca malamente strozzando il suo destro. Gli uomini di Ranieri iniziano a carburare ed al 20’ è Juan ad andare vicinissimo al gol, prima girando un pallone respinto dalla difesa udinese poi con una conclusione di punta parata da Handanovic.

L’Udinese risponde al 22’ con un pericoloso cross in area di Di Natale controllato dalla difesa romanista.

Al 24’ capolavoro di Jeremy Menez, l’uomo in più di questa Roma. Il francese prende palla a centrocampo dopo un break di Simplicio e arriva fino al limite dell’area dove fa il vero colpo da maestro, saltando due avversari ed infilando Handanovic all’angolino basso. Roma in vantaggio e grandi applausi per il numero novantaquattro francese.

L’Udinese risponde al 29’ con Di Natale che sfrutta un’indecisione della difesa della Roma e si infila in area dove trova l’efficace chiusura di Julio Sergio.

L’ultima occasione del primo tempo è sui piedi di Totti, il suo pallonetto viene bloccato sulla linea  dal portiere friulano.

SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa Guidolin si gioca la carta Sanchez, riproponendo il 3-4-1-2. Al 5’ azione della Roma con Menez, che invece di servire i compagni più liberi si infila da solo in area e spara alto. Tre minuti più tardi è Floro Flores ad impegnare Julio Sergio con un destro velenoso.

All’11’ i giallorossi raddoppiano con Marco Borriello, bravissimo nel proteggere un pallone servitogli da Menez. Il centravanti napoletano resiste alla trattenuta di Domizzi e scarica in porta il pallone del 2-0. Partita chiusa? Non proprio, perché un minuto dopo ancora Floro Flores sfrutta un buco nella retroguardia della Roma e si presenta solo davanti a Julio Sergio, che compie un vero e proprio miracolo e salva le due reti di vantaggio.

Al 20’ standing ovation per Jeremy Menez, il migliore in campo. Al suo posto Ranieri fa entrare Julio Baptista. Al 21’ il solito Floro Flores impegna il numero uno brasiliano ad una deviazione in angolo.

Al 24’ doppio cambio: per l’Udinese fuori Floro Flores e dentro Denis, mentre la Roma festeggia il rientro di Adriano che prende il posto di Borriello.

Al 35’ l’espulsione di Burdisso per una presunta gomitata ai danni di Domizzi è una doccia gelata per la Roma, che corre ai ripari e sostituisce il capitano Totti con Mexes.

L’Udinese ci crede e Sanchez va vicino al gol colpendo il palo dalla lunga distanza. Al 39’ Denis va via bene sulla sinistra ma tira malamente con il pallone che si perde in fallo laterale.

Nel finale, annullato un gol di Denis per un dubbio fuorigioco. Finisce la gara e la Roma conquista tre punti fondamentali per rientrare pienamente nella corsa scudetto.

Il tabellino:

ROMA-UDINESE 2-0

MARCATORI: 24′ pt Menez; 11’st Borriello.

ROMA (4-3-1-2): Julio Sergio; Cassetti, Juan, Burdisso, Castellini; Brighi, Simplicio, Greco; Menez (17’st Baptista); Totti (38’st Mexes), Borriello (25’st Adriano). Lobont, Cicinho, Pizarro, Vucinic). All. Ranieri.

UDINESE (3-5-2): Handanovic; Benatia, Coda, Domizzi; Isla (22’st Badu), Inler (1’st Sanchez), Asamoah, Pinzi, Armero; Floro Flores (25’st Denis), Di Natale. (Belardi, Angella, Pasquale, Corradi). All. Guidolin.

ARBITRO: Orsato di Schio.

NOTE: serata umida, terreno in buone condizioni, spettatori 30.000. Ammoniti Inler (U), Simplicio (R), Pinzi (U), Cassetti (R). Espulso al 35’st Burdisso (R) per gioco scorretto. Angoli: 6-6. Recupero: 2’pt, 3’st.

Francesco Mancuso