Attenzione ai baci, possono causare allergie

Il bacio, il più banale gesto d’amore e di affetto, può essere veicolo di allergie ed irritazione. Sia il bacio appassionato sia quello sulla fronte o sulla guancia.

Questo quanto spiegato dal dottor Sami Bahna, dirigente dei reparti di Allergologia e Immunologia alla Louisiana State University Medical School di Shreveport, durante la convention dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology che si è tenuta a Phoenix. Lo specialista ha rilevato che in alcuni soggetti particolarmente sensibili e già affetti da episodi allergici si possono verificare reazioni eccessive durante un normale scambio di affettuose effusioni. Le allergie alimentari colpiscono circa il 2-3 % degli adulti e il 5 al 7 % dei bambini nella popolazione degli Stati Uniti, o più di 7 milioni di persone.

Alla causa del problema, vi sarebbe il consumo di cibi “spazzatura”, i cui allergeni possono rimanere nella saliva, o l’utilizzo di creme, medicinali o cosmetici (trucchi, lacche, profumi). Chi consuma o utilizza questi prodotti e poi bacia la compagna o il partner dà il via all’intolleranza, con reazioni che possono andare dal prurito alle eruzioni cutanee, all’orticaria fino all’irritazione e gonfiore di naso e gola, respiro affannoso.

Il medico spiega però che questo genere di “problema allergico” riguarderebbe una ristretta minoranza di soggetti. Infatti, conclude, Bahna, “Stiamo parlando di pochi soggetti il cui sistema immunitario può reagire con forza a una piccola quantità di allergene presente nei cibi o nei cosmetici usati dal baciatore”.

In questi casi un’approfondita pulizia e igiene potrebbe risolvere qualche problema, evitando esagerazioni, in quanto l’eccessiva pulizia non fa altro che favorire la nascita di nuove allergie.

Adriana Ruggeri