Belgio: operaio torturato in fabbrica, il video dello scandalo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:27

Bruxelles, 21 novembre. Non più di due giorni fa le cronache internazionali hanno concentrato la loro attenzione su un fatto di gravità inaudita avvenuto all’interno di una fabbrica belga. Chiamarlo “fatto” è in realtà errato, in quanto non si è trattato di un episodio singolo, ma di un vero e proprio calvario durato 10 anni.

Ora l’unico  video esistente, com’era facilmente prevedibile, è finito su youtube. Nel documento filmato si vede un operaio di 54 anni letteralmente torturato dai suoi colleghi di lavoro. Niente di troppo violento, per carità, ma l’umiliazione subita  dall’uomo ha un qualcosa di moralmente inquietante.

L’operaio viene prima avvolto nel nastro adesivo e legato,  ridotto in pratica alla stregua di un insaccato alimentare e di seguito  “fissato” con una corda ad un bancale ( una piattaforma di legno che fa da base per la merce che dev’essere trasportata). I “colleghi” intorno appaiono estremamente divertiti, ridono e presumibilmente commentano ironizzando. Uno di loro si avvicina compiendo un gesto di una volgarità inaudita e non descrivibile.

La fabbrica Mactac Europe di Bergen. Secondo quanto raccontato dalla vittima, già nel 2002 fu fatta una segnalazione alla direzione di stabilimento, ma a quanto pare nessuno rispose all’appello. Cinque anni dopo, nel 2007, il 54enne confessa alla polizia e a sua moglie l’accaduto e scatta l’indagine. E’ stata la versione belga di Paris Match a diffondere per prima l’inquietante vicenda.

L’operaio, forse per paura  di perdere il posto era stato zitto per anni. I vertici della fabbrica hanno già licenziato molti dei coinvolti nell’accaduto e le autorità hanno messo sotto inchiesta 25 persone a vario titolo. La fine del calvario, durato appunto dieci anni, ha fatto piombare la vittima una crisi da stress post-traumatico.

Le umiliazioni raccontate hanno dell’incredibile. In aggiunta a  tutto quanto è stato possibile constatare attraverso lo scioccante video, l’operaio ha passato diversi anni subendo atti come  l’essere denudato davanti alle colleghe donne ( a quanto pare anch’esse divertite), o divenire bersaglio di getti d’acqua ad alta pressione.

A.S.