F1, Pirelli soddisfatta dei test svolti ad Abu Dhabi

Ieri si sono conclusi due giorni di lavoro intenso per il gommista Pirelli. Sul circuito di Abu Dhabi tutte le squadre iscritte al campionato 2010 di F1 hanno potuto prendere il primo contato con le nuove gomme italiane. Fatto fondamentale per capire il reale livello e qualità del lavoro oltre che ricevere particolari informazione da piloti del calibro di Alonso, Schumacher e Vettel. Un impegno quindi non da poco conto, sottolineato dal grande impiego di energie per dare a tutti materiale su cui provare. Ogni team ha avuto a disposizione ben 4 set di gomme, due nella versione media e due in quella morbida, oltre che ad una trentina di persone Pirelli con il preciso compito di ascoltare attentamente tutte le indicazione e recepire più informazioni possibili. 11 mila chilometri percorsi in totale, condizioni atmosferiche perfette e sincera positività da parte degli addetti ai lavori.

Il voto finale infatti è più che positivo: “E’ stata un’esperienza impegnativa, ma molto positiva e istruttiva per noi. Sappiamo che è stato solo il primo esame, ma pensiamo di averlo superato a pieni voti.A parlare è Paul Hembery, responsabile del progetto Pirelli F1: “I commenti dei piloti sono davvero molto confortanti, in particolare è piaciuto a tutti l’inserimento del nostro anteriore, sul quale abbiamo lavorato molto. In questi due giorni, abbiamo provato le mescole, media e morbida, e abbiamo avuto un buon riscontro su entrambe soprattutto in termini di usura.” La maggior parte dei piloti quindi si è detta soddisfatta della qualità raggiunta dai pneumatici nonostante il livello non sia ancora definitivo e raffinato. Manca ancora uno step evolutivo prima di vedere il lavoro finito e pronto per le gare ufficiali, ma la base è davvero solida e promettente.

Ora l’attenzione è già rivolta al prossimo test, previsto per i primi di dicembre: “ E’ stata raccolta una massa enorme di dati e di suggerimenti sui quali ci concentreremo già da lunedì prossimo in vista del test che faremo in Bahrain a inizio dicembre. Dopo quella prova potremo considerare definitivo il nostro prodotto e iniziare i test finali con le squadre, a partire da febbraio”. Lì il voto finale sarà ancora più importante, visto che si tratterà a tutti gli effetti delle gomme che i team monteranno per la stagione 2011. L’avventura Pirelli in F1 finalmente è iniziata.

Riccardo Cangini