Pagelle Milan-Fiorentina: Ibra ed Abbiati da applausi, bene anche D’Agostino e Ljajic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:07

Nel Milan che vince e che rimane in vetta in Serie A c’è sempre lo zampino di Zlatan Ibrahimovic: un ottimo gol e tante giocate al servizio della squadra lo rendono il migliore in campo insieme ad Abbiati, che salva in più di un’occasione i suoi compagni di club. Buone le prove nella Fiorentina di Ljajic D’Agostino, che hanno tenuto accesa la luce in casa viola per quasi tutto il match. Le dolenti note per Mihajlovic sono invece arrivate dalla difesa, che ieri non è stata molto attenta, e che ha avuto in Kroldrup e Comotto le maglie nere di un reparto a tratti molto traballante.

MILAN:

Abbiati 7: Tante ottime parate permettono al Milan di rimanere con la porta inviolata e di vincere l’ennesima partita di Campionato.

Bonera 6,5: Si presenta dopo quasi un minuto di gioco con un bolide dalla distanza che fa gridare al gol. Solo un’ottima parata di Boruc non gli permette di festeggiare una rete che in A gli manca da molti match.

Thiago Silva 6: Attento e bravo nelle chiusure. Annulla bene Gilardino.

Nesta 6,5: Impeccabile in difesa, poco preciso in avanti. Nel complesso ha però fatto un’ottima partita.

Zambrotta 6: Ha spinto poco sulla fascia, ma anche se minimo, il suo contributo è stato più che buono.

Gattuso 6: Tanta grinta in mezzo al campo per Ringhio, che come al solito ha chiuso bene tutti gli spazi.

Flamini 5,5: Becca un giallo e non punge come ha fatto nelle ultime gare. L’insufficienza francamente la merita tutta.

Ambrosini 6,5: Non tira mai indietro la gamba, e quando c’è da aiutare in avanti non si fa pregare.

Seedorf 6,5: E’ nato per fare il trequartista, ed i passaggi illuminanti per i suoi compagni dimostrano tutto ciò. (Dall’86’ Ronaldinho Sv).

Ibrahimovic 7: Nel gol segnato c’è tutto se stesso. Gli aiuti in copertura sono poi un suo nuovo must, che stanno permettendo al Milan di fare più che bene in questa Serie A.

Robinho 6,5: Continua a crescere il giovane brasiliano. Le giocate in campo sono infatti al servizio della squadra, che lo ringrazia e le apprezza partita dopo partita. (Dal 77′ Boateng 6,5: Entra e regala freschezza ai suoi, ed anche qualche brivido a Boruc).

Allegri 6,5: Il Milan è diventata la squadra che voleva lui, ovvero forte, quadrata e capace di mettere sotto chiunque in Serie A. Quando lo sarà anche in Champions, allora potrà giocarsela davvero contro chiunque.

FIORENTINA:

Boruc 6: Tante belle parate, ma sul gol di Ibra qualche colpa ce l’ha anche lui.

Comotto 4,5: Si lascia sfuggire Ibra, che segna ed esulta per il regalo che gli concede.

Natali 5,5: Prova a combattere contro il dolore, ma a fine primo tempo si deve purtroppo arrendere. (Dal 46′ Camporese 5,5: Gioca un buon secondo tempo contro Ibra e non sfigura per niente).

Kroldrup 4: Non è in giornata, e l’espulsione a fine match non lascia scampo ad altre interpretazioni.

Pasqual 5: Gioca una partita timida e senza particolari lampi.

D’Agostino 6: Ci prova con i calci piazzati e con delle belle geometrie. Non lo seguono in molti, e così la Fiorentina esce sconfitta da San Siro.

Donadel 5: Gioca con poco mordente. Non è il giocatore forte che abbiamo ammirato in altre gare.

Cerci 5: Perde un’altra occasione per mettere in luce tutto il suo potenziale. (Dal 60′ Santana 5,5: Nei primi minuti in campo accende la luce con qualche ottimo spunto, poi però cambia corsia e si perde nell’oblio viola).

Ljajic 6: I colpi li ha, purtroppo è ancora troppo giovane ed inesperto, e così pecca di precisione e di cattiveria.

Marchionni 5,5: Inizia bene ma poi si perde. E’ un peccato, perchè contro il Milan servivano anche le sue trovate in mezzo al campo. (Dal 76′ Vargas Sv).

Gilardino 5,5: Non viene mai servito come si deve, e così a San Siro prende solo spallate e tanti colpi proibiti da Nesta e Thiago Silva.

Mihajlovic 5,5: La sua Fiorentina ha grande carattere, ma poca convinzione e concretezza in zona gol. O cambia rotta o vivrà una stagione anonima e senza particolari fiammate.

Simone Lo Iacono

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!