Serie A, Napoli-Bologna 4-1: gli azzurri schiantano i felsinei e volano al terzo posto

 Il Napoli schianta il Bologna con un roboante 4-1 nel posticipo della 13a giornata di campionato. Partita senza storia che la squadra di Mazzarri ha subito incanalato nel verso giusto: Maggio al 2° minuto, doppietta di Hamsik a tra fine primo tempo e inizio ripresa, chiusura di Cavani dopo il momentaneo 3-1 di Meggiorini. I partenopei consolidano il terzo posto in classifica inguaiando un Bologna vittima in questi giorni di problemi societari che potrebbero portarlo alla penalizzazione in classifica.

1° Tempo- A differenze delle indicazioni della vigilia Mazzarri si affida a Maggio sulla fascia destra. Formazione confermatissima invece per Malesani.

La scelta dell’allenatore partenopeo viene subito ripagata: al 2′ su azione d’angolo Lavezzi pesca solo in area Maggio che trafigge di testa Viviano e porta in vantaggio i suoi. 1 a 0.

Il Bologna accusa il colpo e al 12′ rischia di subire il secondo gol quando Cavani cerca l’angolino ma Viviano fa buona guardia e blocca la palla. Tegola per il Napoli al 23′: si fa male Cannavaro che è costretto a lasciare il posto a Cribari.

Ancora azzurri in attacco con Lavezzi al 24′ che tenta il gol “alla Del Piero” ma il suo destro a giro si spegne sul fondo. Felsinei completamente inesistenti e in bambola per tutto il primo tempo e al 33′ un retropassaggio avventanto di Rubin libera Cavani tutto solo davanti a Viviano ma l’uruguaiano spara addosso al portierone della Nazionale.

E’ il preludio al raddoppio partenopeo che arriva al 36′: Cavani scappa sulla destra, mette in mezzo un pallone che diventa preda di Hamsik che stoppa di petto e lascia partire un sinistro che viene deviato da Garics imparabilmente alle spalle dell’estremo portiere bolognese. 2 a 0.

2° Tempo- Malesani vuole recuperare il risultato e manda in campo Meggiorini al posto di Garics, uno dei migliori dei suoi nel primo tempo. Ma la ripresa comincia nuovamente con il Napoli all’attacco: Cavani, imbeccato dal solito Lavezzi, tenta il destro a giro ma Viviano si supera e respinge il tiro.

La partita e senza storia e al 48′ arriva il terzo sigillo dei padroni di casa: calcio d’angolo battuto corto da Lavezzi che viene deviato prima da Campagnaro, poi da Pazienza ed infine da Hamsik che lo deposita in rete. 3 a 0.

Ci prova il neo entrato Siligardi a riaprire il match, ma De Sanctis fa buona guardia e salva il risultato. Il Napoli si siede sugli allori, il Bologna inizia a macinare gioco e al 68′ accorcia le distanze: Rubin si invola sulla sinistra, mette in mezzo un cross tagliato che viene deviato di testa in rete da Meggiorini imparabilmente. 3 a 1.

La squadra di Mazzarri, non paga del risultato, continua a spingere e pochi minuti dopo trova il quarto gol: il neo entrato Sosa si invola sulla sinistra, mette in mezzo un pallone rasoterra che diviene preda di Cavani che di sinistro infila la porta rossoblu. 4 a 1.

Non succede più nulla dopo il gol di Cavani e il Napoli conquista una vittoria meritata che consolida il suo terzo posto in classifica.

IL TABELLINO: NAPOLI-BOLOGNA 4-1

Napoli(3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce, Cannavaro(23′ Cribari), Campagnaro; Maggio, Gargano, Pazienza, Dossena; Hamsik(56′ Sosa), Lavezzi; Cavani(76′ Maiello). A disposizione: Iezzo, Grava, Vitale, Dumitru. Allenatore: Mazzarri

Bologna(4-3-2-1): Viviano; Garics(46′ Meggiorini), Portanova(65′ Moras), Britos, Rubin; Khrin, Della Rocca, Ekdal; Buscè, Gimenez(46′ Siligardi); Di Vaio. A disposizione: Lupatelli, Cherubin, Radovanovic, Casarini. Allenatore: Malesani

Arbitro: Gervasoni

Marcatori: 2′ Maggio, 36′, 48′ Hamsik, 74′ Cavani(nap); 68′ Meggiorini(bol)

Antonio Pellegrino