Un Paese delle Meraviglie senza la sua Alice: Wonderland sbarca al Brancaleone

 

Cosa ne sarebbe di un Paese delle Meraviglie senza la compagnia della sua Alice? E cosa farebbe il Cappellaio se la bimba fosse scomparsa? Questa e tante altre domande si sono posti gli autori di”Wonderland. Quando Alice se ne andò” che hanno narrato, grazie a dieci storie a fumetti edite dalla NPE, la segreta e misteriosa vita dei personaggi nati e sviluppati dalla strabiliante fantasia dello scrittore britannico Lewis Carroll.

Saranno quindi in mostra al centro sociale Brancaleone di Roma le tavole firmate da diversi autori di quello che è il panorama fumettistico italiano: Lorenzo Bartoli in coppia con Alessio Fortunato, Leomacs e Francesca Silveri, Tuono Pettinato e Lrnz dei SuperAmici, il terzetto formato da Mauro Uzzeo, Federico Rossi Edrighi e Margherita Tramutoli, Armin Barducci ed anche Sergio Ponchione. E poi si aggiungono anche Elisabetta Melaranci, Cristina Spanò, le illustrazioni di Francesco Cattani ed anche due talentuosi e bravi esordienti Nigraz e Davide Garrota. E, a chiudere il tutto, la stupenda copertina di Davide De Cubellis.

Ad accompagnarci quindi lungo questo viaggio in un mondo deformato ed insolito saranno questa volta un Brucaliffo tossicodipendente che ci farà perdere nelle dense volute di fumo del suo narghilè e un Cappellaio Matto che sta alacremente lavorando ad una tuba da realizzare su commissione dello stesso Lewis Carroll; scopriremo e metteremo allo scoperto le tribolazioni di cuore del Due di Picche e osserveremo i giorni pericolosi dei gemelli Pincopanco e Pancopinco. Humpty  Dumpty giocherà una partita a scacchi avendo come avversario il suo riflesso nello specchio e scopriremo, inoltre, la Duchessa Brutta mentre prova a sorridere; verremo poi a sapere  del motivo per il quale il Tricheco e il Carpentiere viaggiano sempre assieme. Ma non basta, perchè ci inoltreremo anche alla ricerca della Falsa Tartaruga e del suo analista per poi trascorrere  una giornata intera in compagnia dello Stregatto; infine, surreale tra i surreali, vedremo il Bianconiglio catapultato nel mondo reale e costretto a compiere una rapina a tempo.
Buon viaggio…e tenete i piedi per terra. Strane cose possono accadere al di là dello specchio.

Rossella Lalli