Home Televisione

Zecchino d’oro: vincono Il Contadino e Un topolino, un gatto e … un grande papà

CONDIVIDI

A dispetto dei talent per i più piccoli come ‘Ti lascio una canzone’ e ‘Io canto’ c’è un programma che non muore mai. Nonostante il palinsesto non gli riservi molto spazio, nonostante le tante difficoltà a cui va incontro, lo Zecchino d’oro si presenta come ogni anno su Rai 1. La scorsa settimana lo ha visto protagonista e la puntata di sabato è stata mandata in onda al posto dell’Eredità in quanto si sarebbe decretato il vincitore.

I detrattori dei talent sopra citati acclamano a gran voce un programma come lo zecchino dove i piccoli cantano le loro canzoni e si divertono in un mondo ancora abbastanza fatato dove intervengono topi e fate. I grandi della musica scrivono apposta per loro. Nessun bambino deve cimentarsi con canzoni troppo distanti dalla sua realtà e soprattutto dalla sua età. Si canta di fratelli, genitori, amici e animali. Si narra un mondo magico e visto con gli occhi degli innocenti.

Chi ha vinto lo Zecchino? Quest’anno ci sono stati ben due vincitori. Hanno in primis vinto le canzoni ovvero ‘Il Contadino’, scritta da Lodovico Saccol e cantata da Giovanni Pellizzari di 7 anni di San Zenone degli Ezzelini in provincia di Treviso e ‘Un topolino, un gatto e… un grande papà’, scritta da Mitzì e cantata da Irene Cittarella di 4 anni proveniente dalla provincia di Palermo. Il Telezecchino è stato assegnato, tramite il televoto, a ‘Il Contadino’. Il ricavato di tale televoto sarà destinato al progetto del Fiore della Solidarietà ‘Un sorriso per Haiti’, per la costruzione di un centro di accoglienza per bambini senza tetto dopo il terremoto.

Analizzando bene il momento sembra che le cose non succedano affatto per caso. La puntata finale è andata in onda proprio Sabato 20 Novembre, il giorno conclusivo della settimana dedicata all’infanzia e inoltre vince una canzone che decanta una figura legata alla terra e legata ai prodotti per cui si ringrazia durante la giornata di domenica 21 Novembre. Coincidenze magiche che possono avvenire solo grazie alla presenza dei bambini.

La stessa Coldiretti è intervenuta per sottolineare che la vittoria di una canzone che ha come protagonista un contadino è il segnale di un cambiamento culturale che restituisce a questa figura e a tutta l’agricoltura un ruolo centrale. Il comunicato prosegue poi affermando che: “Si tratta di un brano semplice che nelle parole di un bambino riconosce la saggezza, l’esperienza, i valori e l’impegno della gente dei campi ed il loro contributo alla salvaguardia dell’ambiente e ad una alimentazione sana per l’intera collettività.”

Nonostante la proclamazione dei vincitori è bene sottolineare come tutti i bambini abbiano vinto. Tutti hanno fatto del loro meglio e nel frattempo hanno vissuto una bella esperienza, e poi chissà, magari più avanti li vedremo nuovamente in televisione mentre cercano di proseguire nella carriera di cantanti. Ora però è il tempo di giocare e andare a scuola, almeno per ora, i riflettori si sono spenti.

Alessandra Solmi

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore