Cota avverte tutti: “Federalismo? Solo con questo governo”

La Lega tira dritto. Speranzosa, o minacciosa. “Nessuno pensi di usare armi varie per convincerci a fare un governo tecnico nel nome del federalismo”, avverte tutti Cota, infatti. Secondo il quale “il governo tecnico va contro gli interessi del federalismo“. E’ nelle idee del governatore piemontese, nonché alto dirigente leghista, l’esclusione dell’Udc da ciò che ritengono un improbabile governo d’armistizio proposto appena ieri da Pierferdinando Casini.

Cota, in proposito, non ha dubbi: “Ricordiamoci che proprio l’UDC votò contro il federalismo. C’è una maggioranza scelta dagli elettrrori nel 2008. Questa maggioranza è necessaria per andare avanti ed è in grado di portare avanti il federalismo”, precisa il governatore. Che precisa: “Il governo tecnico va contro gli interessi dei cittadini che hanno scelto una determinata maggioranza ci sono le condizioni per portare a termine il progetto federalista con questoGoverno. Anzi, il governo tecnico servirebbe solo a bloccare il federalismo“.

Federalismo, dunque: la parola magica della propaganda leghista, l’arma in mano da rivendicare nei summit col Cav. E tema sul quale tema è peraltro intervenuta anche la leader degli industriali Emma Marcegaglia, di recente, spiegando che “chi ha la possibilità, la capacità, è giusto che parta prima” nell’applicazione del federalismo. Una “apertura positiva, per Cota.

v.m.