Valerio Scanu contro le critiche

Valerio Scanu è giovanissimo ma un po’ alla volta sta imparando a tirar fuori non solo la sua bella voce ma anche la grinta necessaria per difendersi. Nell’ultimo periodo le critiche sembrano sommarsi, nonostante i famosi talent “X Factor” e “Amici” abbiano regalato a tutti dei veri artisti, c’è sempre chi attende che arrivi il momento in cui tutto crolli. Secondo alcuni esperti della musica le basi sono fragili se non addirittura inesistenti, e le carriere artistiche di chi sta riscuotendo successo grazie anche alla televisione sono destinate a non durare nel tempo.

In ordine di tempo è Mario Luzzato Fegiz a sottolineare “il meccanismo effimero”. Dalla Gazzetta dello Sport il commento del temuto critico: “Di fatto chi li ha televotati compra anche i loro dischi. E per questi polli di allevamento della televisione è facile balzare primi. Più difficile mantenere posizioni durante l’anno: nel tempo i meccanismi promozionali perdono forza e questi volti sono destinati a diventare meteore. La logica è la stessa: chi ha uno zoccolo duro tra il pubblico va subito nella top ten. Lo abbiamo visto con i Nomadi, schizzati ai primi posti con il nuovo album. Anche in quel caso i fedelissimi avrebbero comprato qualsiasi cosa”.

Non è la prima volta che Fegiz dichiara di non apprezzare i concorrenti dei talent show e la presenza di ben quattro cantanti nei primi dieci posti dell’ultima classifica Fimi è stato lo spunto per l’ennesima critica.

Parto da qui” è l’ultimo lavoro di Valerio Scanu, attualmente al secondo posto, seguito da Alessandra Amoroso, Marco Mengoni e Emma Marrone. Non poteva, dunque, mancare la risposta di Valerio: “Abbiamo dato una bella svecchiata alla discografica. Il pubblico ci ama perché ci ha visto in tv, a 360 gradi…”.

S.L.