Le tigri potrebbero estinguersi in 12 anni. Donazione di Di Caprio per salvarle

Dall’International Forum on Tiger Conservation, il Forum Internazionale sulla Conservazione delle Tigri, che si concluderà domani, 24 novembre, in Russia arrivano cattive notizie. Le tigri selvagge potrebbero estinguersi in poco più di un decennio. Nel mondo ci sono solo 3.200 tigri allo stato selvatico ed, almeno mille, sono state uccise negli ultimi dieci anni dal bracconaggio. Ma ciò che preoccupa molto di più è il cambio dell’habitat naturale degli animali dovuto allo sviluppo umano che potrebbe farli scomparire per sempre.

Nel corso del vertice si è messo in primo piano l’obiettivo: creare un piano per raddoppiare la popolazione delle tigre entro il 2022 , data che gli ambientalisti indicano come anno della scomparsa della specie. Un programma provvisorio di 12 anni che punta alla conservazione degli habitat e scoraggiare la caccia delle tigri.

E dal mondo dello spettacolo arriva la prima adesione per salvare le tigri. Leonardo di Caprio donerà un milione di dollari al WWF per sostenere le più urgenti azioni di conservazione della tigre ed e’ atteso allo storico vertice di San Pietroburgo, in cui i capi di Governo dei 13 Stati, il WWF e  importanti istituzioni nazionali e internazionali, potranno dare una svolta al futuro, attualmente a rischio, del carismatico felino.

L’attore è da un anno intero in prima linea accanto al WWF per la campagna Save Tigers Now che ha come obiettivo raccogliere almeno 20 milioni di dollari per la salvaguardia della tigre. I soldi donati da Di Caprio serviranno a supportare le attività di antibracconaggio e a proteggere le aree forestali che il WWF ritiene più cruciali per la conservazione della tigre. Ma, adottando simbolicamente una tigre sul sito www.wwf.it/tigre, è possibile dare un piccolo contributo per la salvaguardia della specie.

<<Il violento bracconaggio che colpisce le tigri per il commercio di loro parti e la perdita di habitat dovuta alla deforestazione selvaggia dovuta al commercio del legname, alla produzione di polpa per la carta e di olio di palma che stanno spingendo questa specie, e migliaia di altre, sull’orlo dell’estinzione – ha dichiarato Leonardo Di Caprio – Se non facciamo qualcosa adesso, uno degli animali più simbolici al mondo potrebbe sparire nel giro di poche decadi. Salvando la tigre, possiamo anche proteggere alcune delle antiche foreste tuttora esistenti e migliorare la vita delle comunità locali>>.

Daniela Ciranni