Home Notizie di Calcio e Calciatori

Mou punzecchia Benitez: “L’Inter ha perso di nuovo? Incredibile”

CONDIVIDI

In questi ultimi giorni non ha potuto comunicare per via di una squalifica subita nella Liga, però i fatti hanno preso il suo posto ed hanno parlato per lui (presunta lite con Preciado). Ora che invece può ritornare a farlo, Josè Mourinho è tornato quello di sempre, ovvero l’allenatore pronto a parlare di tutto e di tutti senza peli sulla lingua.

“PORTO E CHELSEA VINCENTI ANCHE DOPO DI ME” – Il primo a rimanere infilzato dai dardi velenosi di Josè Mourinho è stato Rafa Benitez, l’uomo che lo ha sostituito alla guida dell’Inter da pochi mesi e dopo la conquista dello storico Triplete. Sul momento negativo di Benitez e dei Nerazzurri lo Special One si è mostrato quasi sorpreso, dichiarando  “Ma come, hanno perso di nuovo? Incredibile, hanno già 9 punti di distacco“. Josè Mourinho che ha poi anche aggiunto quest’altra stoccata “Il Porto ha dominato anche dopo che me ne sono andato io, e lo stesso è accaduto al Chelsea“.

MOU ED IL REAL MADRID – L’ex-allenatore dell’Inter ha poi parlato con alcuni cronisti del suo ambientamento a Madrid e degli obiettivi che vuole raggiungere con il Real. “Io voglio fare la storia del Real Madrid, così come ho fatto quella del Porto e dell’Inter– ha dichiarato lo Special One, che poi ha aggiunto –E’ una sfida entusiasmante, perchè i tifosi di questo club credono che io sia Harry Potter, ma in realtà sono uno che lavora sodo, e con la stessa passione e lo stesso affetto che ho avuto per ogni club che ho allenato“.

IL FUTURO DI MOURINHO – Le ultime battute con giornalisti sono servite all’attuale tecnico del Real Madrid per parlare del suo futuro professionale. A questi l’allenatore portoghese ha infatti detto che “Tornerò in Inghilterra quando finirò con la Spagna, perchè mi piace davvero tanto quel Paese; spero comunque di completare il mio contratto con il Real, perchè per i miei figli è stato già davvero dura lasciare amici ed insegnanti in Italia; da buon padre devo infatti pensare anche alla loro felicità“.

Simone Lo Iacono