Novità in DVD: “My son, my son, what have ye done” e “Bright star”

Finalmente in DVD due film per appassionati di letteratura. Due splendidi esempi di meta-cinema che allieteranno le nostre serate invernali con una serie di emozioni che derivano dalla poesia, da una storia romantica ma anche da quel meraviglioso filtro letterario che è il cinema di qualità…

My son, my son, what have ye done” appartiene al genere drammatico ed è uscito nelle nostre sale un anno fa. La pellicola è diretta da Werner Herzog ed è interpretata da Willem Dafoe, Chloë Sevigny e Brad Dourif. Il lungometraggio è ispirato ad una storia vera e racconta di un antico mito letterario insieme ad una pazzia moderna. Un attore di teatro, Brad Macallam, recita in una tragedia greca e colto da un raptus, commette il delitto di cui si macchia il suo protagonista: il matricidio. Il mistero dell’uccisione della madre si scopre poco a poco tramite una serie di flashback che mostrano l’autodistruzione della mente del protagonista a seguito di un viaggio in un’isola lontana… Così come la tragedia classica a cui vagamente si ispira, il film mette in scena la linea di confine fra razionalità e follia.

Bright star“, una produzione anglo-australiana e francese del 2009, è uscito nei nostri cinema da pochi mesi. La pellicola, diretta da Jane Campion, è interpretata da Paul Schneider, Thomas Sangster e Abbie Cornish. 1818. John Keats, quello che sarà, poi, il famosissimo autore del celebre componimento “Ode ad un’urna greca” ha 23 anni. Fanny Brawne è una giovane donna, sua vicina di casa e interessata alle sue poesie. I giovani si conoscono, si scrivono e si fidanzano nonostante le disperate condizioni economiche del giovane poeta. Ma Keats, malato di tubercolosi, è costretto a trasferirsi in Italia, dove il clima è più mite. Lì troverà la morte nel febbraio del 1821…

Valentina Carapella