Vieni via con me: resto qui o vado via? L’elenco di Fazio e Saviano

VIENI VIA CON ME – La terza puntata di “Vieni via con me” è andata in onda ieri sera, facendo volare gli ascolti della terza rete Rai oltre ogni aspettativa. Più di nove milioni di persone hanno seguito i monologhi di Roberto Saviano e gli ormai famosi elenchi letti dagli ospiti. Ospiti inusuali, che difficilmente è possibile vedere in un programma televisivo.

Nella puntata di ieri sera, abbiamo visto Luca Zingaretti leggere l’elenco di Andrea Camilleri prima e quello di Carlo Futtero poi; l’elenco del Ministro degli Interni Maroni, quello di Ilaria Cucchi, sorella di Stefano; quello di Renzo Piano, di Corrado Guzzanti, di Emma Bonino e tanti altri.

Elenchi ironici, ma profondi, che molto spesso portano sulle labbra un sorriso amaro, riflessivo. E riportiamo proprio uno di questi elenchi, quello letto da Fabio Fazio e Roberto Saviano a fine puntata: “Vado via o resto qui?“. Perché vale la pena di rimanere nel nostro Paese e perché, a volte, viene proprio voglia di andarsene via? Ce lo hanno spiegato i conduttori…

Fazio: “Vado via perché sento che tra un attimo saranno tutti antiberlusconiani“;
Saviano: “Io resto qui per vedere cosa succede dopo“;
Fazio: “Vado via perché può darsi che dopo non succeda proprio niente“;
Saviano: “Resto qui perché voglio scoprire cosa aveva da ridere Antonio Iovine quando l’hanno arrestato“;
Fazio: “Vado via perché voglio stare in un posto dove le prostitute si chiamano prostitute e le Escort sono solo un vecchio modello della Ford“;
Saviano: “Vado via perché quelli di Destra dicono che sono di Sinistra e quelli di Sinistra che sono di Destra“;
Fazio: “Vado via perché non ne posso più di sentire delle code tra Barberino del Mugello e Roncobilaccio“;
Saviano: “Resto qui perché un giorno o l’altro voglio arrivare da Salerno a Reggio Calabria in autostrada con una Escort, la macchina“;
Fazio: “Vado via perché ormai è chiaro, Cassano va via“;
Saviano: “Resto qui perché quest’anno il Napoli va in Champions League“;
Fazio: “Vado via perché secondo indiscrezioni Pupo ed Emanuele Filiberto potrebbero scrivere un’altra canzone“;
Saviano: “Resto qui perché dovrebbero andare via quelli che questo Paese lo hanno rovinato“;
Fazio: “Resto qui perché qui ci sono tutti i miei amici, come quelli che sono venuti questa sera“;
Saviano: “Vado via perché questo Paese ha perso una città, L’Aquila“;
Fazio: “Resto qui finché non si potrà fare una passeggiata nel centro dell’Aquila ricostruito“;
Saviano: “Vado via perché mi hanno spiegato che cos’è un Governo di armistizio, ma non l’ho capito“;
Fazio: “Vado via perché c’è mancato pochissimo che cantassero di nuovo ‘Giovinezza’“;
Saviano: “Resto qui perché Masi mi ha telefonato e mi ha detto che ne dobbiamo fare altre quattro“;
Fazio: “Resto qui perché Masi, anche se non mi ha telefonato, mi ha detto che dobbiamo farne altre otto“;
Saviano: “Resto qui perché non me ne scappo“;
Fazio: “Vado via perché non voglio sapere più niente del delitto di Avetrana“;
Saviano: “Resto qui perché bisogna parlare d’altro“;
Fazio: “Resto qui perché forse si libera un posto all’Inter da allenatore“;
Saviano: “Resto qui perché mi piace la Costituzione italiana“;
Fazio: “Vado via, insieme a te, perché tra poco piove e dobbiamo lasciare il palco libero“.

(Fonte: elenco di Fabio Fazio e Roberto Saviano nel finale della puntata di “Vieni via con me” del 22 novembre 2010, Rai Tre; foto: TvBlog.it)

Antonella Gullotti