I Beatles sbarcano su iTunes e scalano le classifiche

Il 16 novembre scorso è stato raggiunto lo storico accordo tra la Emi, la Apples Corps Ltd. (compagnia fondata nel 1968 che controlla i diritti dei Beatles) e la Apple di Steve Jobs, per portare i brani della band britannica sul più grande negozio on-line di musica, l’iTunes Store. Ora, a solo una settimana di distanza da quella importante data, i Fab Four sono tornati a fare quello che hanno sempre fatto meglio di tutti: battere ogni record. Stando all’autorevole classifica stilata dal magazine Billboard, in pochi giorni sono stati venduti oltre 450 mila album e 2 milioni di singoli dell’indimenticabile quartetto di Liverpool.

A disposizione su iTunes ci sono tutti e 16 gli album dei Beatles, ma quello più scaricato risulta essere Abbey Road; il singolo più richiesto è proprio Here comes the sun, brano contenuto nel medesimo album. Abbey Road è al nono posto nella top 100 album, White Album è al 22esimo e Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band al 25esimo. Nella classifica delle canzoni le cose sono meno impressionanti, ma non per questo di minor rilievo: Here comes the sun si trova al 56simo posto, seguita da Let it Be al numero 61 e da In My Life al 66, mentre Come togheter si trova all’81 e Blackbird all’87, seguite da Let it Be e Hey Jude al 95 al 96. Dati senza dubbio notevoli, visto che si tratta di una band che si è sciolta esattamente 40 anni fa. Curioso però che i baronetti di sua Maestà non abbiano ricevuto particolare lustro dai loro compatrioti britannici: tra i paesi che hanno registrato il maggior numero di acquisti troviamo infatti gli Stati Uniti, Austria, Grecia, Giappone e Olanda, ma non il Regno Unito.

Forse ora avrà trovato un po’ di pace Steve Jobs, che da dichiarato fan dei Fab Four aveva condotto per anni la sua personale battaglia per portarli su iTunes, dopo che la Apples Corps. ltd. lo aveva già citato in giudizio per averle quasi rubato il nome di battesimo della sua (ora colossale) azienda.

Roberto Del Bove