Pagelle Roma-Bayern Monaco: Borriello sugli scudi, disastro Demichelis

Roma (4-3-1-2)

Julio Sergio 6: Al di là delle occasioni dei gol tedeschi, sui cui non ha colpe specifiche, passa una serata abbastanza tranquilla. Una sola parata, su Kroos, nel primo tempo.

Cassetti 5,5: Prova qualche sortita sulla corsia di destra, senza per altro incidere. I problemi arrivano quando c’è da difendere: è in ritardo su Mario Gomez sul primo gol ospite.

Mexes 6,5: Fa a sportellate con il centravanti tedesco, ed ha quasi sempre la meglio. Gioca in sicurezza, senza andare troppo per il sottile.

N. Burdisso 6: Contro un Bayern ad una sola punta, non ha grandi grattacapi da risolvere. Qualche imprecisione in fase di appoggio.

Riise 6,5: Quando Muller attacca qualche problemino lo crea, ma il norvegese tutto sommato tiene. Sempre pronto a proporsi, assiste De Rossi per il gol del pareggio.

Brighi 5,5: Nel primo tempo, contro il palleggio dei tedeschi, riesce a combinare ben poco. Qualcosina in più nella ripresa, ma dà l’impressione di essere un po’ leggerino (dal 30′ st Totti 6,5: trasforma di forza il rigore della vittoria).

De Rossi 6,5: Al rientro dopo l’acciacco in Nazionale, gioca una gara fatta di alti (pochi) e bassi (molti). Poi però è bravo ad andare a cercarsi con rabbia il gol del momentaneo 2-2.

Greco 5: Schierato a sorpresa, il giovane centrocampista giallorosso si fa prendere dal nervosismo, rischiando anche il doppio giallo. Capita l’antifona, Ranieri lo cambia nell’intervallo (dal 1′ st Simplicio 6: In campo nel momento migliore della Roma, dà un pizzico di dinamismo in più in mezzo).

Menez 6,5: Discorso simile a quello fatto per De Rossi. Partita costellata da imprecisioni, soprattutto nei primi 45′. Nel secondo tempo, spostato sulla destra, cambia marcia. L’accelerazione che porta al gol di Borriello è da applausi.

Borriello 7,5: Il migliore in campo. Combatte come un leone tra i due centrali bavaresi, senza perdere un pallone e facendo salire la squadra. In più, la ciliegina del gol.

Vucinic 6,5: Insieme al compagno d’attacco, nel primo tempo è uno dei pochi a salvarsi. Bene anche nella seconda parte, quando fa partire l’azione del pareggio (dal 37′ st Pizarro s.v.).

All. Ranieri 6,5: Roma a due facce. Nel primo tempo contratta e nervosa, in balìa del Bayern. Cambio di marcia nella ripresa, con Menez spostato a destra: e proprio dai piedi del francese nasce il gol che apre la rimonta.

Bayern Monaco (4-2-3-1)

Kraft 6,5: Nel primo tempo è bravo ad opporsi a Greco, nella ripresa fa il doppio miracolo su Simplicio e Brighi. Mezzo voto in meno per aver provocato il rigore decisivo.

Lahm 6: Spinge sulla destra con grande puntualità, ma dietro corre qualche brivido di troppo. Sul gol di Borriello non è esente da colpe.

Van Buyten 6: Piedi ruvidi, e in qualche circostanza si vede. Ma si applica bene in mezzo alla difesa, concedendo poco.

Demichelis 4: Saltato con facilità irrisoria da chiunque passi dalle sue parti, è il vero anello debole della retroguardia bavarese. Alla vigilia lo davano in dubbio: Van Gaal avrebbe fatto meglio a lasciarlo fuori.

Pranjic 5,5: Nel primo tempo, avendo la possibilità di spingere, si esprime bene. Nella seconda parte, quando Menez si sposta dalle sue parti, soffre parecchio.

Tymoschuk 6: Partita ordinata in mezzo al campo, senza sbavature. Travolto anche lui da Menez in occasione del primo gol giallorosso.

Ottl 5,5: Si limita al compitino, con qualche imprecisione qua e là. Gara senza acuti.

Muller 6: Piazzato sulla destra dell’attacco, si fa notare per qualche bella giocata soprattutto all’inizio. Nella ripresa si eclissa (dal 28′ st Contento s.v.)

Kroos 5,5: Trequartista dietro Mario Gomez, avrebbe il compito di innescare i tre uomini davanti, ma lo fa ad intermittenza.

Ribery 6: Al rientro dal primo minuto, si fa notare per qualche accelerazione delle sue, anche se il passo non è ancora quello dei giorni migliori. Esce stanchissimo (dal 32′ st Altintop s.v.).

Mario Gomez 7: Isolato tra i due centrali della Roma, tocca pochi palloni. I due più importanti, però, li infila alle spalle di Julio Sergio, illudendo i suoi.

All. Van Gaal 5,5: Dopo un primo tempo ad altissimi livelli, i suoi si spengono lentamente nella ripresa, fino al tracollo nel finale. I cambi di Muller e Ribery non hanno aiutato.

ARBITRO Mallenco 6: Partita arbitrata molto bene, con un unico, grande neo: il fallo da rigore di Brighi su Ribery nel finale di primo tempo, che avrebbe probabilmente chiuso la gara.

Pier Francesco Caracciolo