Home Notizie di Calcio e Calciatori

Serie A: top e flop 13^ giornata

CONDIVIDI

Nella 13^ giornata l’Inter trova la seconda sconfitta consecutiva del suo campionato cadendo a Chievo per 2 a 1: intanto il Milan batte la Fiorentina con un ottimo Abbiati e si riporta prima lasciando i cugini a meno 9 punti; il Napoli replica e fortifica il suo terzo posto battendo il Bologna per 4 a 1 nel posticipo del San Paolo. In coda il Lecce cade contro la Sampdoria per la prima volta in casa e il Bari è costretto a scendere in campo con giocatori della Primavera per resistere alla calamità degli infortuni.

Sul podio dei top di NewNotizie troviamo:

1) Gianpaolo Pazzini, che regala alla Sampdoria i tre punti necessari per riprendersi da un momento di piena crisi: una tripletta precisa che regala la vittoria all’ultimo minuto agli uomini di Di Carlo. Un attaccante ritrovato e che arriva a quota quattro reti in campionato.

2) Sergio Pellissier, che vola come non mai sul goal dell’1 a 0 contro l’Inter. Torna in campo dopo diverse giornate di pausa per infortunio e si fa sentire regalando al Chievo un inizio di gara che di sicuro nessuno si aspettava.

3) Jeremy Menez, coccolato da Claudio Ranieri e in grande forma contro l’Udinese: sigla l’1 a 0 e permette a Borriello di segnare il raddoppio. Esce dal campo tra gli applausi dei suoi tifosi.

Sul podio dei flop di NewNotizie troviamo:

1) Samuel Eto’o e la sua testata a Cesar: dapprima l’interista si lascia andare ad una simulazione troppo vistosa per uno scontro bonario avvenuto col difensore clivense dopo di che veste i panni di Zidane per rifilare una testata in petto al giocatore. Tre giornate di squalifica – tornerà nel 2011 – e 30mila euro di multa: giocherà in Champions League e nel Mondiale per Club così da avere la possibilità di farsi perdonare.

2) Il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone che dopo aver alzato un polverone nebbioso intorno a Cassano e dover aver annunciato il silenzio stampa, si è lasciato andare a dichiarazioni abbastanza incoerenti con la sua posizione: mette ufficialmente in vendita la Sampdoria per 200milioni di euro e lascia carta bianca a Pazzini che annuncia di essere ambizioso e auspicare in un trasferimento in una grande quanto prima.

3) Eduardo, portiere del Genoa, arrivato in grande spolvero e terminato a fare il raccattapalloni dalla rete: dopo la papera sul goal di Muntari contro l’Inter gli tocca l’autogoal contro la Juventus sull’1 a 0 di Marchisio e poi apre la porta a Krasic permettendogli di segnare senza difficoltà. Dovrà sicuramente riprendersi, perchè il fantasma di Marchetti aleggia.

Mario Petillo

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore